Radiohead, ascolta ‘Creep (very 2021 Rmx)’

Thom Yorke rilegge a rallentatore - molto a rallentatore - il classico di ‘Pablo Honey’
Radiohead, ascolta ‘Creep (very 2021 Rmx)’

Lo scorso marzo Thom Yorke realizzò una nuova versione di “Creep”, la seconda traccia (e singolo apripista) di “Pablo Honey”, l’album di debutto dei Radiohead che lanciò la band di Oxford sul panorama internazionale, per un evento di Undercover, il brand creato dallo stilista giapponese Jun Takahashi: la nuova versione della canzone, intitolata “Creep (very 2021 Rmx)” e firmata da Thom Yorke feat. Radiohead è stata in queste ore resa disponibile ufficialmente sulle principali piattaforme streaming.

Rispetto alla versione originale, la rilettura firmata dal frontman del gruppo vede la velocità di fatto dimezzarsi, tanto da raddoppiare la durata complessiva del brano, che “perde” l’iconico ingresso di chitarra elettrica sul ritornello - “Lo misi per cercare di mandare tutto a puttane, perché la canzone non mi piaceva”, ebbe a dire Jonny Greenwood a proposito della parte che, negli anni, sarebbe diventata il simbolo della canzone - per basarsi essenzialmente su un tappeto di chitarra acustica (alla quale si aggiunge una robusta sezione di sintetizzatore a partire dal secondo ritornello), sul quale si muove la voce - tra il narcolettico e il disperato, e molto carica di riverbero - dell’artista. Ecco, di seguito, la versione originale, per un confronto:

Diventata uno dei brani simbolo dell’alt-rock dei primi anni Novanta, oggetto di una causa per violazione di diritto d’autore - nel 2019 furono accreditati tra i compositori anche Albert Hammond e Mike Hazlewood, che già firmarono nel ‘72 "The Air That I Breathe", “Creep” fu per lungo tempo rigettata dai Radiohead nelle scalette dei propri concerti, specie dopo la svolta sperimentale di “Kid A” nel 2000. La canzone, a oggi, rimane una delle più rilette del gruppo:

Diventata “A ogni costo” nella versione italiana proposta da Vasco Rossi nel 2009, il brano - negli anni - è stato interpretato da, tra gli altri, Tears For Fears, Korn e Macy Gray, oltre che dai Foo Fighters di Dave Grohl, che ne hanno recentemente realizzato una versione dal vivo insieme al comico Dave Chappelle:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.