"We are the people": testo e significato dell'inno di Euro 2020 di Martin Garrix e U2

Un inno pensato per sollevare il morale. E che insegna l'importanza di affrontare insieme le continue sfide che il mondo impone. Ecco di cosa parla la canzone di Garrix, Bono e The Edge scelta come inno degli Europei.
"We are the people": testo e significato dell'inno di Euro 2020 di Martin Garrix e U2
Credits: Louis van Baar

Un inno pensato per sollevare il morale e che insegna l'importanza di affrontare insieme le continue sfide che il mondo impone. Ma anche per omaggiare la capacità del calcio e dello sport più in generale di “unire le persone”. È questo il significato del testo di "We are the people", l'inno ufficiale di Euro 2020, di Martin Garrix, Bono e The Edge degli U2. "Siamo le persone che stavamo aspettando / Fuori dalle regole e dalla guerra dell'odio / Voglio dire, il nostro amore non si è mai visto prima / Siamo le persone che stavamo aspettando", canta Bono nella traduzione del ritornello della canzone. Ecco il testo completo:

We Are the People (feat. Bono & The Edge) testo di Martin Garrix feat. Bono & The Edge

We're a million volts in a pool of light
Electricity in the room tonight
Born from fire
Sparks flying from the sun

I hardly know you
Can I confess?
I feel your heart beating in my chest
You come with me, tonight is gonna be the one

'Cause you've faith and no fear for the fight
You pull hope from defeat in the night
There's an image of you in my mind
Could be mad but you might just be right

...

Testi canzoni di Martin Garrix feat. Bono & The Edge, leggi il testo completo di We Are the People (feat. Bono & The Edge)

Martin Garrix ha spiegato che "We are the people" “non è stata scritta per questo particolare momento caratterizzato dall’emergenza Coronavrus, anche se è più attuale che mai”. Il progetto della canzone partì due anni fa, poi gli Europei 2020 sono stati posticipati a causa della pandemia: "Ho dovuto tenere la bocca chiusa per un anno in più", ha scherzato il dj e musicista olandese, presentando alla stampa mondiale il singolo. 

A proposito della collaborazione con il cantante e il chitarrista della band di "One", Garrix ha raccontato:

"Mi sembravano impossibili da raggiungere, non erano nemmeno nella lista di persone che avevo intenzione di contattare quando con il team si è detto: ‘Chi potrebbe collaborare alla canzone? Sarebbe bello se fosse una collaborazione fra Martin Garrix e un altro artista’. Poi il mio manager mi ha detto: ‘Beh, se non provi nemmeno a chiederglielo avrai sempre un no come risposta!’ Così abbiamo deciso di contattarli e qualche ora dopo ricordo di aver subito avuto una lunga e bella conversazione al telefono con Bono a parlare del progetto, e lui stava già cantando la melodia. Ho dovuto mettere in muto il mio microfono perché ho urlato, poi l’ho riattivato, comportandomi tranquillamente”. 

I tre si sono poi trovati in studio di registrazione per chiudere insieme il pezzo. 

Per la stesura della canzone Garrix ha rivelato di aver tratto ispirazione da "famiglia, amici, o di come le persone si prendono cura di qualcun altro sono fonti d’ispirazione. Traggo molta ispirazione anche dall’onestà". "I hardly know you / Can I confess? / I feel your heart beating in my chest / You come with me, tonight is gonna be the one", canta Bono nei versi iniziali.

Il brano è accompagnato dal relativo videoclip, in cui compaiono Garrix, Bono e The Edge. Il video è stato girato a Londra:

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.