Il basso che distrusse Paul Simonon dei Clash va al museo

Lo strumento immortalato sulla copertina di "London Calling" sarà in mostra permanente a Londra
Il basso che distrusse Paul Simonon dei Clash va al museo

L'iconico basso che è stato memorabilmente distrutto da Paul Simonon dei Clash durante un concerto della band britannica del 1979, entro la fine dell'anno sarà in mostra permanente al Museum of London, nella World City Gallery del museo che racconta la storia di Londra dagli anni '50 fino ai giorni nostri oggi.

Paul Simonon ruppe il suo basso Fender Precision durante il concerto al Palladium di New York il 21 settembre 1979, venne immortalato dalla fotografa Pennie Smith e diventò l'immagine di copertina dell'album dei Clash "London Calling" nel dicembre 1979.

.Potete leggere qui l'intera storia della più grande fotografia della storia del rock.

Come riportato dal quotidiano britannico The Guardian, il bassista era "davvero di cattivo umore" durante quel concerto e fracassò la strumento in preda alla frustrazione che lo stava divorando.

Guardate qui l'immagine del basso.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.