Steve Hackett intervistato da un lettore di Rockol

Il chitarrista ex Genesis risponde alle domande del sedicenne Pasquale Marsilio
Steve Hackett intervistato da un lettore di Rockol

Un nostro lettore ci ha proposto questa sua intervista a Steve Hackett. Abbiamo fatto un'eccezione alle nostre consuetudini in considerazione della giovanissima età di Pasquale - al quale auguriamo un futuro nel mondo dell'informazione musicale.


Stephen Richard Hackett, detto Steve Hackett nato a Londra il 12 febbraio 1950, è un chitarrista, cantante e compositore britannico di rock progressivo. È celebre soprattutto per il suo lavoro nei Genesis, con cui ha inciso otto album dal 1971 al 1977, per poi intraprendere la carriera solista.


Come vanno le cose in questo momento di emergenza sanitaria nel Regno Unito?

Qui le cose vanno meglio grazie ai vaccini, ma sono preoccupato per l'aumento dei casi con la nuova variante che sta prendendo piede. Penso che sarebbe saggio per noi aspettare un po' di più prima di aprire completamente. Non vogliamo dover ritrovarci in lockdown in autunno! Devo tornare in tour e dobbiamo essere tutti al sicuro.

Dei tuoi album solisti, qual è il tuo preferito? E perché?

Ne ho due ugualmente preferiti. Il primo è "Spectral Mornings", perché mi è piaciuto molto registrarlo con il team dell'epoca, e ha una atmosfera intensa, è vario e contiene brani come "Every Day", "The Virgin", "The Gypsy" e "Spectral Mornings". L'altro mia preferito è "At The Edge Of Light", il mio album rock più recente. Sento che in questi giorni il mio modo di suonare e cantare è salito ad un nuovo livello, e mi piace lavorare con persone provenienti da tutto il mondo. La mia tavolozza musicale si è aperto a tutta una nuova gamma di suoni, influenze e idee.

Hai ancora contatti con gli altri membri dei Genesis?

Sì, vedo gli altri Genesis qualche volta, e ho ancora un legame personale con la maggior parte di loro... in particolare con Peter. Ho anche una buona amicizia con Anthony Phillips, il chitarrista che se n'è andato prima che entrassi.


Qual è la tua canzone preferita dei Genesis?

La mia canzone preferita dei Genesis è "Dancing With The Moonlit Knight". Amo il modo in cui passa attraverso tanti cambiamenti. Ha passione e fuoco, e per me incarna la musica Genesis al suo meglio.

Hai sempre mantenuto un ottimo rapporto con l'Italia. Cosa ti piace del nostro paese?

Amo molte cose dell'Italia. La sua storia che risale all'antichità è straordinaria e spesso sento che in Italia il passato e il presente convivono. Le vecchie città e il paesaggio sono incredibilmente belli. Il cibo è fantastico e non vedo l'ora di mangiare con i nostri amici italiani. Soprattutto, il popolo italiano ha un grande calore, generosità di spirito e una meravigliosa gioia di vivere.

Una canzone dal tuo ultimo album, intitolata "Casa del Fauno", è ispirata da Pompei?

Sì, è dedicata alla Casa del Fauno a Pompei. La bella statua di Fauno nell'atrio dell'antica villa incarna la bellezza dell'arte in tutta la storia d'Italia. Ho visitato Pompei più di una volta, e quando ci sono, sento di essere trasportato indietro nel tempo, ed è come se diventassi parte della vita di quel posto meraviglioso.

Stai lavorando su altri progetti futuri?

Sì, sto lavorando costantemente su ulteriori progetti. Presto uscirà un altro nuovo album e sto già lavorando su nuovo materiale. E ho intenzione di tornare presto in tour.

 

Pasquale Marsilio

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.