In che modo gli Smashing Pumpkins ispirarono i Nirvana e i Pearl Jam?

Il frontman del gruppo, Billy Corgan, riflette sull'impatto che ebbe sulla scene l'album d'esordio "Gish". E la band annuncia l'uscita di un disco con registrazioni d'archivio del tour in supporto allo stesso disco: costa 70 dollari, ecco cosa c'è dentro.
In che modo gli Smashing Pumpkins ispirarono i Nirvana e i Pearl Jam?

Un game-changer che oltre a lanciare gli Smashing Pumpkins spianò la strada anche a band come i Nirvana e i Pearl Jam: così Billy Corgan ha definito "Gish", il primo album in studio della sua band, di cui in questi giorni si festeggia il trentennale (il disco uscì il 28 maggio del 1991). In un'intervista concessa all'edizione statunitense di Rolling Stone a margine delle celebrazioni dell'anniversario, che hanno visto Corgan e il batterista Jimmy Chamberlin impegnati in un livestream durante in quale hanno fatto ascoltare il vinile del disco e raccontato curiosità e aneddoti legati alle sue registrazioni, il frontman degli Smashing Pumpkins ha raccontato l'impatto che l'esordio del gruppo ebbe su alcune giovani band dell'epoca:

"Ricordo di aver avuto una conversazione con Eddie Vedder all'epoca del tour con i Red Hot Chili Peppers, nel 1991. Mi raccontò quanto 'Gish' aveva influenzato il loro primo disco. Nel corso degli anni, poi, ho avuto modo di confrontarmi con tante altre persone che mi hanno parlato di 'Gish' come di un game-changer: le ha spinte a prendere una chitarra e a registrare. 'Nevermind' dei Nirvana, ad esempio, ha molto a che fare con 'Gish'".

E d'altronde il produttore di "Gish" e quello di "Nevermind", il disco che consacrò i Nirvana, complici pezzi come "Smells like teen spirit", "Come as you are" e "Lithium", era lo stesso, Butch Vig:

"Ci diedero poco budget e volevano che noi ci dessimo da fare. Ci ritrovammo a lavorare insieme a questo produttore sconosciuto chiamato Butch Vig. Ma il disco cominciò a vendere tantissimo e i discografici pensarono: 'Forse abbiamo trovato qualcosa'. E mentre loro cercavano di capire cosa fare di noi ecco 'Nevermind' e 'Ten'. Le cose erano ormai cambiate".

Con un post pubblicato sul loro account Instagram, intanto, gli Smashing Pumpkins hanno annunciato l'uscita di un disco realizzato con materiale d'archivio: "Live in Japan, 1992" è un album dal vivo registrato a Kawasaki, in Giappone, nel 1992, durante il tour in supporto allo stesso "Gish". È disponibile in formato doppio vinile in edizione limitata. Il costo? 70 dollari, circa 55 euro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.