Arrestata Ana Bettz: accusata di aver partecipato a una maxievasione di oltre 185 milioni di euro

L'imprenditrice e cantante conquistò le classifiche con hit come "Ecstasy", "Who is it tonight?", "Black and white", "Femme" e "Freedom".
Arrestata Ana Bettz: accusata di aver partecipato a una maxievasione di oltre 185 milioni di euro

Salì alla ribalta tra gli Anni '90 e i primi anni Duemila grazie a hit come "Ecstasy", "Who is it tonight?", "Black and white", "Femme" e "Freedom". Ora Ana Bettz, vero nome Anna Bettozzi, imprenditrice, cantante e ballerina già nota alle cronache rosa e mondane, è finita in manette. La donna è stata arrestata questa mattina a Roma nell'ambito di un'operazione chiamata "Petrolmafie Spa", condotta da quattro procure (Roma, Napoli, Catanzaro e Reggio Calabria), accusata di aver partecipato ad una maxievasione fiscale di oltre 185 milioni di euro.

Tra le varie accuse mosse nei confronti di Ana Bettz dalla giudice delle indagini preliminari di Roma, che ha disposto l'arresto di altre 22 persone compresi diversi familiari, anche i reati di associazione per delinquere finalizzata a commettere false fatturazioni, dichiarazioni fraudolente e altri reati di natura tributaria, riciclaggio, autoriciclaggio, corruzione e rivelazioni di segreto. Il tutto con l'aggravante di aver agevolato tre clan camorristici, compreso quello dei casalesi.

Nel 2019 la donna fu fermata in macchina al valico di Ventimiglia tra Italia e Francia mentre viaggiava su una Rolls Royce con autista e 300.000 euro in contanti nascosti in un paio di stivali. Tre le varie intercettazioni in mano alla procura ce n'è anche una in cui la cantante indica la somma prelevata per il pagamento in nero in favore dell'attore Gabriel Garko.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.