I Rage Against the Machine non faranno mai concerti socialmente distanziati

Lo dichiara il bassista della band Tim Commerford.
I Rage Against the Machine non faranno mai concerti socialmente distanziati

I Rage Against The Machine non prenderanno mai in considerazione i concerti socialmente distanti, così parlò il bassista della band Tim Commerford. Il musicista lo ha dichiarato a TooFab durante una discussione che aveva come tema il tour 2020 dei Rage Against The Machine, posticipato a causa dell'epidemia da coronavirus.

Ha detto Commerford: "Per me è stressante, perché guardo i Rage e mi dico, 'Cazzo, contiamo su un pubblico'. Si va ai concerti dei Rage per vedere il pubblico tanto quanto per vedere la band e ne abbiamo bisogno. Siamo una di quelle band che ne hanno bisogno."

Ha continuato ancora: "Non saremo mai dei venduti che andranno a suonare in un drive-in o in un posto che può contenere 100.000 persone solo per 10.000. Questa è una stronzata. I Rage non lo faranno mai. Non è un buon concerto se non c'è il pubblico. Deve essere un'esperienza condivisa."

Nel marzo 2020 la band ha annunciato un iniziale rinvio di quelli che sarebbero stati i primi concerti della band dal 2011, in maggio ha detto che gli spettacoli non si sarebbero tenuti fino al 2021. Su Instagram la formazione di Tom Morello "I Rage Against the Machine inizieranno il tour in un momento in cui saremo fiduciosi che sarà sicuro per i nostri fan". Le date del tour nordamericano, con il supporto dei Run The Jewels, sono al momento fissate per il prossimo mese di giugno e si protraranno fino ad agosto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.