Perché Justin Timberlake ha chiesto scusa a Britney Spears e Janet Jackson

L’ex 'N Sync ha condiviso sui suoi profili social una dichiarazione per porgere le proprie scuse alla voce di “Toxic” e a Janet Jackson a seguito delle critiche emerse contro il cantante dopo l’uscita del documentario “Framing Britney Spears”.
Perché Justin Timberlake ha chiesto scusa a Britney Spears e Janet Jackson

A seguito dell’uscita del documentario “Framing Britney Spears” - che, realizzato dal New York Times, ripercorre la storia della voce di "Toxic" e si concentra sulla tutela a cui la popstar statunitense è sottoposta dal 2008 - Justin Timberlake è nuovamente finito nel mirino per alcuni suoi comportamenti e dichiarazioni ripresi nel lungometraggio che dopo la fine della relazione tra la cantante e l’ex 'N Sync agli inizi degli anni 2000 avrebbero danneggiato la percezione pubblica della Spears e la sua reputazione presso i media. 

In conseguenza delle critiche emerse contro la voce di “Rock your body”, il 40enne artista ha pubblicato sui suoi canali social una dichiarazione attraverso la quale ha porto le proprie scuse a Britney Spears, e non solo.

Il messaggio di scuse di Justin Timberlake, infatti, è rivolto anche a Janet Jackson per le conseguenze negative ricadute su di lei dopo quanto successo alla fine della loro esibizione durante l’intervallo del Superbowl 2004 - quando il cantante di Memphis tolse una parte del vestito di Janet così da scoprirle una parte del seno. 

“Ho visto i messaggi, i tag, i commenti e le preoccupazioni, e voglio rispondere. Sono profondamente dispiaciuto per i momenti della mia vita in cui le mie azioni hanno alimentato il problema, in cui ho parlato a sproposito o non ho parlato quando era giusto farlo”, si legge all’inizio del messaggio condiviso su Instagram da Timberlake e riportato di seguito. L'artista ha poi dichiarato: “So di non aver fatto abbastanza in quei momenti e in molti altri, e di aver beneficiato di un sistema che giustifica la misoginia e il razzismo”. 

Si legge poi:

“In particolare, voglio scusarmi individualmente con Britney Spears e Janet Jackson, perché ci tengo e rispetto queste donne e so di aver fallito. Mi sento anche in dovere di rispondere, in parte, perché tutti coloro che sono coinvolti meritano di meglio e, soprattutto, perché questa è una conversazione più ampia di cui desidero con tutto il cuore far parte e dalla quale voglio imparare.

Ha continuato: "La nostra industria è malata. Fa in mondo che gli uomini, soprattutto quelli bianchi, abbiano successo. È progettata così. In quanto uomo in una posizione privilegiata, devo dirlo a voce alta. A causa della mia ignoranza, non avevo capito che stesse accadendo alla mia vita, ma non voglio più trarre beneficio a scapito degli altri”.

Justin Timberlake ha poi concluso scrivendo: “Non sono stato perfetto nel gestire tutto questo nel corso della  mia carriera. So che queste scuse sono un primo passo e non assolvono il passato. Voglio assumermi la responsabilità dei miei passi falsi in tutto questo e far parte di un mondo che eleva e sostiene. Ho a cuore il benessere delle persone che amo e ho amato. Posso fare di meglio e farò di meglio”. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.