Rod Stewart, chiuso in via extragiudiziale il processo per aggressione

Il cantante e il figlio erano accusati di aver picchiato un addetto alla sicurezza in uno hotel della Florida: il termini dell’accordo con la vittima non sono stati resi noti
Rod Stewart, chiuso in via extragiudiziale il processo per aggressione

A poco più di un anno dai fatti che ne furono causa si è chiusa definitivamente la vicenda giudiziaria che ha visto coinvolti Rod Stewart e suo figlio Sean. Il settantaseienne cantante di Highgate e il quarantunenne già protagonista del reality Sons of Hollywood erano stati riconosciuti colpevoli di aggressione ai danni di Jessie Dixon, addetto alla sicurezza del Breakers Hotel di Palm Beach, in Florida: la notte di Capodanno del 2000 i due avevano avuto una colluttazione col dipendente dell’albergo mentre cercavano di entrare a una festa alla quale non erano stati invitati.

Benché il rocker si fosse già scusato, la corte avrebbe comunque aperto a breve il procedimento per il risarcimento dei danni: il processo, ha riferito il South Florida SunSentinel, non si terrà in virtù di un accordo raggiunto tra le controparti in via extragiudiziale, i cui termini non sono stati resi noti.

Evitare un nuovo processo potrebbe giovare soprattutto a Sean Stewart, che - in merito di aggressioni - vanta già un precedente: nel 2002 l’uomo, all’epoca appena ventiduenne, scontò tre mesi di prigione per aver percosso un uomo fuori da un ristorante di Los Angeles. Oltre alla pena detentiva e al risarcimento dei danni, il ragazzo fu anche condannato a frequentare un percorso per la gestione della rabbia e un trattamento di disintossicazione da alcol e stupefacenti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.