Foo Fighters: guarda il divertente documentario "Times Like Those"

Il film celebra i venticinque anni della band capitanata da Dave Grohl.
Foo Fighters: guarda il divertente documentario "Times Like Those"

I Foo Fighters - Dave Grohl, Taylor Hawkins, Nate Mendel, Chris Shiflett, Pat Smear e Rami Jaffee - hanno pubblicato un cortometraggio intitolato 'Times Like Those' che celebra i loro primi venticinque anni. Nel film che ha una durata di una trentina di minuti e che è stato presentato oggi in anteprima su YouTube, il gruppo, seduto con tanto di popcorn ripercorre la propria carriera. Dal primo concerto ufficiale a Seattle fino a quando non si sono imbattuti in una band punk islandese di adolescenti che suonava in un seminterrato nel 2003, chiedendogli di aprire il loro show la sera dopo.

Il film si apre con il testo scorrevole, in modalità 'Star Wars', con le parole: "Tanto tempo fa in uno studio di registrazione lontano, molto lontano..." L'intro annuncia il venticinquesimo anniversario della band e maledice la pandemia che gli ha impedito di festeggiare il traguardo on the road.

La band ha quindi presentato 'Times Like Those': "Imperterriti, abbiamo fatto quello che tanti altri hanno fatto durante la pausa collettiva e abbiamo sfruttato al massimo il silenzio, sedendoci insieme e usando questo tempo per la contemplazione, la crescita e una valutazione onesta di chi siamo visti attraverso le lenti di chi 'siamo stati'; le cattive decisioni di moda, i discutibili peli sul volto e, per essere onesti, una collezione di chitarre piuttosto rispettabile".

Il filmato è, come da loro stile, piuttosto divertente e, nonostante sia una celebrazione, non si prendono sul serio. Il frontman della band Dave Grohl è apparso particolarmente sorridente mostrando una sua foto mentre suonava la chitarra acustica su un jet privato nel 2003 commentando così: "Stavo scrivendo "My Hero"... su me stesso". Sempre Grohl, riesce a indovinare il colore della camicia che Pat Smear indossava in una fotografia in bianco e nero. "Come hai fatto?" gli domanda Smear. "Cazzo, perché ho visto queste foto non molto tempo fa", risponde Grohl.

I Foo Fighters si chiedono inoltre quante dita abbia il tastierista Rami Jaffee in una fotografia in bianco e nero della band. Commenta Dave Grohl: "Amico, sembra che tu abbia un dito in più". Ci sono poi racconti della "violenta diarrea" del frontman e storie su di lui che si appassiona al barbecue. E forse per una strana coincidenza i due eventi sembrano legati tra loro. Altre storie parlano di come sia il vedersi sbadigliare sul palco e sintetizzano l'umore del pubblico durante uno spettacolo di tre ore e mezza come, 'Suona "Everlong" così posso andarmene!".

La band di Dave Grohl ha pubblicato il primo eponimo album nel 1995 e quest'anno avrebbe voluto festeggiare il traguardo insieme ai propri fan con il The Van Tour, ma a causa della pandemia da coronavirus hanno dovuto annullare ogni impegno. E' atteso sul mercato per il prossimo 5 febbraio il nuovo e decimo album "Medicine At Midnight", che è stato anticipato dal singolo "Shame Shame".

Dave Grohl ha presentato in questo modo all'NME il contenuto del nuovo album dei Foo Fighters: "Questo è il nostro album per i party del sabato sera. È stato scritto e messo in sequenza nel modo in cui lo metteresti tu e nove canzoni dopo, semplicemente, lo rimetterai su di nuovo."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.