Mina, che canta Califano e Buscaglione

Il ritorno della Tigre di Cremona, aspettando i due album in uscita a fine mese.
Mina, che canta Califano e Buscaglione

Torna la voce di Mina, agli sgoccioli di un anno importante, quello dei suoi 80 anni. E lo fa portando con sé due perle, qui ascoltate per la prima volta cantate dalla signora Mazzini. Una è "Un tempo piccolo" di Franco Califano, che la scrisse insieme ai suoi collaboratori Alberto Laurenti e Antonio Gaudino (i primi ad inciderla furono i Tiromancino di Federico Zampaglione, nel 2005, per la raccolta "95-05"; poi la versione originale di Califano, inclusa nell'album "Non escludo il ritorno", prodotto dallo stesso Zampaglione proprio nel 2005, divenne più nota di quella dei Tiromancino). L'altra è "Nel cielo dei bars" di Fred Buscaglione, composta insieme al suo "alter ego" Leo Chiosso e originariamente interpretata dallo stesso cantautore torinese nel film "Noi duri" del 1960.

Non è la prima volta che la Tigre di Cremona omaggia a modo suo i due cantautori. Di Califano, nel '73, incise anche un intero album, "Amanti di valore", composto da brani con testi tutti firmati al cantautore romano e musiche di Carlo Pes. Di Buscaglione nell''83, ventitré anni dopo la prematura scomparsa, reinterpretò "Che bambola", inclusa all'inizio di quest'anno pure in un disco tributo collettivo all'autore torinese.

Chissà da quanto tempo erano lì nel cassetto, queste cover. E chissà perché, tra tutte, ha scelto proprio queste due per inaugurare il progetto "Italian Song Book", una serie di nuovi dischi che includeranno successi pescati dal suo repertorio mischiati a brani di autori e cantautori della tradizione musicale italiana.

Queste reinterpretazioni di "Un tempo piccolo" e "Nel cielo dei bars" arrivano dal nulla e sembrano rappresentare torce per orientarsi in un progetto che si preannuncia stellare, come suggeriscono i titoli dei primi due dischi, che arriveranno nei negozi il prossimo 27 novembre: "Cassiopea" e "Orione", come le due costellazioni. Le stelle che ne fanno parte, oltre a Califano e Buscaglione, sono - tra le altre - quelle di Modugno ("La lontananza"), Battisti ("Vento nel vento"), Dalla ("Caruso") e Faletti ("Compagna di viaggio", recuperata dall'album "Piccolino" del 2011, inciso tre anni prima della scomparsa dello scrittore). E chissà che non continui a pescare dal cielo anche per i successivi capitoli del progetto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.