Tricky, dai Massive Attack al nuovo progetto "Doorway"

L'ep prosegue il consueto percorso di ricerca e scoperta del musicista britannico, un modo alternativo per scovare nuovi talenti e nuove sonorità
Tricky, dai Massive Attack al nuovo progetto "Doorway"

Dopo la pubblicazione dell' album ‘Fall to Pieces’ (leggi qui la nostra recensione), Tricky presenta ‘Doorway’, il nuovo ep in arrivo il 13 novembre contenente tre differenti versioni del singolo ‘Im in the Doorway’: due featuring, vincitori del contest organizzato per creare diverse rivisitazioni del brano, ed una nuova versione dello stesso Tricky. Il musicista e produttore inglese innovativo e sfuggente, tra le voci piu’ conturbanti del trip-hop autorale degli anni novanta, famose le sue collaborazioni con i Massive Attack, con oltre trent’anni di carriera alle spalle, ha pubblicato a settembre 'Fall to pieces', il quattordicesimo album di studio. proseguendo il suo percorso di ricerca e adesso si affaccia su un nuvoo panorama. 

‘Doorway’ eo prosegue il consueto percorso di ricerca e scoperta di Tricky, un modo alternativo per scoprire nuovi talenti e nuove sonorità. La competition, vinta da Louise e Mars Blackbird, consisteva nella chiamata ai fan a realizzare una differente versione vocale di ‘I’m in the Doorway’, singolo contenuto in ‘Fall to Pieces’. Abbagliato dalle numerose rivisitazioni ricevute ed indeciso sul vincitore, Tricky ha quindi proclamato due versioni vincenti, personalizzando le tracce strumentali originali per adattarle alle loro voci.  Louise è un’artista brasiliana originaria di Recife, che ha inviato la traccia vocale tramite audio registrato dal telefono. Ciò nonostante, ha colpito al cuore Tricky. Il secondo vincitore, Mars Blackbird, ovvero Aristotelis Mavropoulos, è un cantautore nato a Croydon (sud di Londra) ma residente alle Mauritius. Tricky è una delle colonne, insieme a Massive Attack e Portishead, di quello che negli anni '90 veniva definito Bristol Sound. Tra i tre, Adrian Thaws (vero nome di Tricky) è quello che ha avuto più continuità nella produzione, ‘Fall to Pieces’ è il quattordicesimo album, anche se forse nel tempo non è più riuscito a raggiungere la qualità degli esordi, pur mantenendo il suo genere tra trip-hop, blues spettrale e qualche accenno di neo-soul. Dopo questa fatica ecco un'altra scommessa. 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
27 feb
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.