Bruce Springsteen è il primo artista nella Top 5 della chart Usa in sei decenni

Il cantautore del New Jersey con "Letter to You" ha stabilito un record: è nelle prime cinque posizioni della classifica statunitense consecutivamente da sei decadi a questa parte.
Bruce Springsteen è il primo artista nella Top 5 della chart Usa in sei decenni

Il nuovo album di Bruce Springsteen "Letter to You" (leggi qui la recensione), pubblicato lo scorso 23 ottobre, ha debuttato alla posizione numero due della classifica statunitense patrocinata dalla rivista Billboard. Il Boss è diventato il primo artista ad avere un suo album nei primi cinque posti della classifica in sei decenni consecutivi.

Questa la storia discografica del cantautore del New Jersey nella classifica di vendita americana. Il suo record ha le radici negli anni Settanta quando raggiunse la posizione numero 3 con "Born to Run" nel 1975 e la numero 5 con "Darkness on the Edge of Town" nel 1978. Negli anni Ottanta sono stati cinque suoi dischi a raggiungere la Top Five: "The River" numero 1 nel 1980; "Nebraska" alla posizione 3 nel 1982; "Born in the USA" numero 1 nel 1984; il live "Bruce Springsteen & The E Street Band 1975-1985" in prima posizione nel 1986 e, infine, "Tunnel of Love" numero 1 nel 1987. Negli anni Novanta sono stati tre i dischi a fare l'exploit: "Human Touch" numero 2 e "Lucky Town" numero 3 nel 1992, poi "Greatest Hits" in prima posizione nel 1995. Negli anni Zero il Boss ha scalato le classifiche di vendita con "Live in New York City" numero 5 nel 2001; "The Rising" numero 1 nel 2002; "Devils & Dust" numero 1 nel 2005; "We Shall Overcome: The Seeger Sessions" numero 3 nel 2006; "Magic" numero 1 nel 2007 e "Working On a Dream" numero 1 nel 2009. Negli anni Dieci ha dato ulteriore continuità con altri quattro album premiati dalla Chart: "Wrecking Ball" numero 1 nel 2012; "High Hopes" numero 1 nel 2014; "Chapter and Verse" numero 5 nel 2016 e "Western Stars" numero 2 nel 2019. Ed ora, negli anni Venti,"Letter to You".

Contemporaneamente all'uscita dell'album Bruce Springsteen ha pubblicato anche il documentario diretto da Thom Zimny che immortala per immagini il 'making of' del disco.

Dall'archivio di Rockol - I classici del rock: "Born in the USA" di Bruce Springsteen
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.