Mick Jagger pubblica una clip con una nuova canzone... dei Rolling Stones?

Il brano si intitola "Pride Before a Fall" e potrebbe far parte del nuovo album della band inglese.
Mick Jagger pubblica una clip con una nuova canzone... dei Rolling Stones?

Mick Jagger ha pubblicato una clip, della durata di poco meno di un minuto, sul suo account Twitter di quella che potrebbe essere una nuova canzone, intitolata "Pride Before a Fall", che andrà a far parte del prossimo album dei Rolling Stones. Un album della leggendaria band inglese è certo che sia in lavorazione, a rivelarlo è stato Keith Richards in un'intervista allo Zoe Ball Breakfast Show di BBC Radio 2 all'inizio dello scorso settembre.

Il chitarrista della band inglese aveva dichiarato che il gruppo era al lavoro in studio, o almeno lo era fino a quando il Coronavirus non lo ha interrotto. Alla domanda se fosse in contatto con Jagger, Richards rispose: "Sì, ci scambiamo sempre delle idee. Ma preferirei guardarlo in faccia."

Sei mesi fa, il 23 aprile, gli Stones fecero una gradita sorpresa ai loro fan pubblicando la canzone "Living in a Ghost Town". Il brano, disse Richards, “arriva da un primo gruppo di cose che abbiamo registrato per questo album. Ma a causa di tutto questo... il virus... ha rovinato tutti i piani che avevamo. 'Oh, non siamo on the road... possiamo andare in studio...' Non è così semplice. Stiamo aspettando il momento giusto, ci lavorerò un po' su il mese prossimo con Don Was, il nostro produttore, solo per dare una mossa alle cose. Altrimenti, finché non potremo tornare tutti insieme, saremo come un polpo con tutte le zampe mozzate. Mi manca quest'anno... ora dovrei essere on the road. "Ghost" è la prima musica degli Stones dal 2012, è stata registrata ben più di un anno fa, e poi la merda ha colpito i fan, allora io e Mick abbiamo deciso che questa doveva uscire in questo momento."

Da allora, i Rolling Stones hanno pubblicato, a inizio settembre, una edizione ampliata del loro album del 1973 "Goats Head Soup" (leggi qui la recensione). Richards ha così commentato la performance dal vivo di Bruxelles che funge da materiale bonus per la nuova ristampa. "Fu una delle nostre migliori opere d'arte. Soprattutto in quei giorni, era difficile aveere una buona registrazione dal vivo. Lavoravamo in condizioni sperimentali". Ha parlato molto meno delle due bonus track in studio aggiunte all'edizione deluxe dell'album, "Criss Cross" e "All the Rage". Chiestogli cosa ricordasse di quei brani inediti? Keef ha risposto: "Molto poco. Ad essere onesto non riesco a ricordare "All the Rage". Ehi, non li puoi prendere tutti. Davvero non me lo ricordo. Ma ci sono probabilmente un sacco di cose che non ricordo. Sono su nastro da qualche parte. Devo solo trovarle."

Dall'archivio di Rockol - Quella volta che i Rolling Stones subirono un attentato terroristico...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.