Le voci secondo cui Jim Morrison non era realmente morto portarono a discussioni tra gli altri Doors

Il già chitarrista del gruppo di “L.A. Woman” ricorda quando Jim Morrison si trasferì in Francia e il periodo subito dopo la morte del frontman della band losangelina.
Le voci secondo cui Jim Morrison non era realmente morto portarono a discussioni tra gli altri Doors

A margine di un’intervista per Classic Rock, Robby Krieger ha ricordato come le voci secondo cui il leader dei Doors non era realmente morto portarono a discussioni fra gli altri componenti della band di “L.A. Woman”. Il già chitarrista della band un tempo guidata da Jim Morrison - trovato senza vita il 3 luglio 1971 nella sua vasca da bagno in Rue Beautreillis, a Parigi, e ufficialmente deceduto a causa di un attacco di cuore ma probabilmente per un’overdose di eroina - ha detto la sue sulle teorie secondo cui Morrison non fosse davvero scomparso e ha detto:  “Mi piaceva parlare con Ray [Manzarek], e lui diceva sempre: ‘Non sarei sorpreso se Jim ricomparisse’. E io pensavo: ‘Andiamo, amico, non ci crederai sul serio, vero?’ Era una stronzata”. Spiegando poi che le affermazioni di Manzarek, il già tastierista dei Doors scomparso nel 2013, allora fecero arrabbiare il batterista John Densmore, Krieger ha narrato: “Penso che questo abbia portato lui e John in una brutta situazione. John era davvero arrabbiato per questo.”

Ricordando, inoltre, di quando Jim Morrison si trasferì in Francia, l’addetto alle sei corde ha spiegato che gli altri componenti dei Doors non avevano alcuna intenzione di continuare a fare musica senza il loro frontman. “Quando lui andò a Parigi ci aspettavamo che sarebbe tornato a un certo punto. Forse non per mesi o qualcosa, ma quando se ne andò noi continuammo a provare. E abbiamo continuato a scrivere canzoni”, ha raccontato Robby Krieger. Ha aggiunto:

“Ci aspettavamo che sarebbe tornato, perché lui viveva per la musica e parlava sempre di essere un poeta. Ma questo non era mai abbastanza per lui. Doveva stare su un palco. Anche quando era a Parigi andava a suonare in alcuni club e con alcuni ragazzi”.

Pochi mesi dopo la scomparsa del frontman dei Doors, il gruppo ha pubblicato il suo primo album senza Jim Morrison, “Other Voices”, uscito nell’ottobre del 1971 e contenente canzoni interpretate vocalmente da Manzarek o Krieger.

Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.