Quando Damon Albarn ammise di essere stato dipendente dall'eroina

Nel 2014 il leader dei Blur in un'intervista sul suo disco solista: "L'eroina per me è stata incredibilmente creativa. Mi ha liberato".
Quando Damon Albarn ammise di essere stato dipendente dall'eroina

I più attenti - o i più maliziosi, fate voi - già nel '97 avevano interpretato "Beetlebum", uno dei singoli tratti dall'album "Blur", come un brano che parlava di esperienze di droga: il titolo stesso faceva riferimento all'espressione "chasing the beetle", che rimanda al gesto di inalare il fumo di eroina riscaldata su un pezzo di carta stagnola. Ma da parte dell'autore, nessuna conferma esplicita. Fu solo qualche anno più tardi, infatti, che Damon Albarn si decise a parlare senza giri di parole della sua dipendenza dall'eroina. Il frontman della band simbolo - insieme agli Oasis - del Britpop lo fece in un'intervista shock concessa al magazine britannico "Q".

Era il 2014 e il cantante - che stava per pubblicare il suo nuovo disco da solista, "Everyday robots" - ammise come, nonostante la dipendenza e i gravi effetti sul fisico, il suo rapporto con l'eroina fosse stato tutto tranne che drammatico.

Albarn raccontò di aver iniziato a fare uso della sostanza di ritorno da un tour quando era ancora fidanzato con Justin Frischmann degli Elastica, altra formazione britannica in voga alla fine degli Anni '90, nello stesso periodo in cui gli Oasis e i Blur si facevano la guerra in classifica:

"Pensai: 'Perché no?'. Non immaginavo che sarebbe diventato un problema. Odio parlare di questo, per via di mia figlia e della mia famiglia. Però l'eroina per me è stata incredibilmente creativa. Mi ha liberato. È stata una vera e propria odissea. Mi ha aiutato a superare dei limiti con la mia voce. È stata molto produttiva, voglio essere sincero. Ma mi ha anche trasformato in una persona molto isolata, e - in ultima analisi - nulla che possa creare dipendenza è una cosa buona".

Farsi di eroina, insomma, stimolò la creatività del cantante:

"Assumere eroina e suonare cose davvero semplici, belle e ripetitive in Africa mi ha cambiato completamente come musicista. Ho trovato il senso del ritmo".

Oggi Damon Albarn - 52 anni compiuti lo scorso marzo - è pulito. La relazione con Justin Frischmann giunse al capolinea nel 1998 e subito dopo il cantante si legò sentimentalmente alla pittrice Suzi Winstanley: dalla loro unione nacque nel 1999 Missy Albarn. Sulla paternità, il leader dei Blur ebbe a dire:

"Avere un figlio ti cambia completamente. Porta via le parti spinose di te, quelle più sgradevoli. E inevitabilmente cominci a pensare molto di più al futuro".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.