Timoria: Diego Galeri racconta 'Speedball 2020', 25 anni dopo

Le session per il quinto album della band raccontate dal punto di vista del batterista

Timoria: Diego Galeri racconta 'Speedball 2020', 25 anni dopo
Credits: Rockol

In occasione del venticinquesimo anniversario della pubblicazione di "2020 Speedball", il quinto album di inediti in studio dei Timoria uscito nel 1995, Rockol ha contattato tutti gli elementi della band per farsi raccontare le session di lavorazione del disco di "Brain Machine" ed "Europa 3". Ecco la testimonianza di Diego Galeri:

"Come per 'Viaggio senza vento', '2020 Speedball' è stato registrato in circa tre mesi di lavori agli Avant Gard Studio, a Milano, con Angelo Carrara come produttore esecutivo e supervisore artistico: la produzione artistica, come nel caso del disco precedente, è stata nostra".

"In studio siamo arrivati con la maggior parte dei brani già scritti e arrangiati: il lavoro di scrittura eravamo soliti farlo in lunghissime session in sala prove, ma tenevano sempre delle finestre aperte a nuove idee che sarebbe arrivate nelle fasi successive della produzione, perché ci facevamo contaminare dagli ospiti, quindi era normale che succedessero cose inaspettate. In '2020 Speedball' hanno suonato con noi Debi Prasad Gosh [al sarod, in "Guru"] e Federico Sanesi alle tablas [in "Dancin' Queen"], e nelle canzoni abbiamo inserito registrazioni d'ambiente, e anche spunti jazz, in 'Fare i duri costa caro'. Per noi è stato un processo del tutto naturale, come band siamo sempre stati curiosi e desiderosi di farci contaminare, infatti ogni disco dei Timoria è a sé stante, diverso da tutti gli altri".

"In quel periodo sentivamo una forte attrazione per la musica heavy, e abbiamo voluto spingere in quella direzione, ma ci sono brani che richiamano la disco anni Settanta, delle ballate alla Pink Floyd, e addirittura il punk rock in 'Week End': come in tutti gli altri nostri album, ci sono molti spunti diversi. In quel momento tuttavia era la musica più dura a spingerci: venivamo da 'Viaggio senza vento', il disco che ci aveva fatto fare il salto di qualità, e da oltre cento date fatte nel corso dell'anno precedente. E poi ovviamente c'era l'influenza di quegli anni: i Metallica, i Pantera, il grunge, tutta roba che veniva dall'America che a noi piaceva. Per avvicinarci a quelle sonorità abbiamo usato per la prima volta dei trigger sulla batteria, per spingere il suono ancora di più. Il mio set era rimasto quello di sempre, ma stavo lavorando per sottrazione sul numero dei tamburi in favore di una maggiore semplicità del suono. Ero rimasto con un tom e due timpani, ma avevo tenuto il doppio pedale, indispensabile per fare quello che avevamo in mente".

"Per '2020 Speedball' registravamo tutti insieme: in genere tenevamo le parti di batteria e basso e reincidevamo le chitarre, le parti di voce e tutto il resto. Suonare dal vivo era la nostra dimensione ideale, con tutte le prove e i live che avevamo alle spalle. Solo in seguito avremmo provato a registrare le tracce separatamente".

"Durante le session alloggiavamo in un residence in via Vigevano, del quale non ricordo il nome e che credo adesso esista più. Eravamo sempre tutti lì, anche se qualcuno, a volte, tornava a Brescia per qualche giorno. La vita da studio era molto movimentata: intorno al gruppo c'era molta curiosità, ed erano tanti quelli che venivano a trovarci, tra amici, musicisti e semplici curiosi. Per noi, ovviamente, era una gioia, anche se a volte la situazione che si creava era forse troppo movimentata".

Dopo la chiusura dell'esperienza con i Timoria, Galeri – insieme all'ex compagno di band Carlo Alberto Pellegrini (“Illorca”), al chitarrista Killa e al cantante Jack dà vita ai Miura, con i quali pubblica tre album, "In testa" del 2005, "Croci" del 2008 e "3" del 2009. A partire dal 2011 si dedica alle attività della sua etichetta, la Prismopaco Records, e al progetto strumentale Adam Carpet, segnalandosi anche come solista sotto la sigla del10, con la quale ha pubblicato a partire dal 2014 sette EP di musica elettronica.

Leggi anche:

Timoria, 25 anni di '2020 Speedball': parla Enrico Ghedi
Timoria, 25 anni di '2020 Speedball': parla Omar Pedrini
Timoria, 25 anni di '2020 Speedball': parla Carlo Alberto Pellegrini 
Timoria, 25 anni di '2020 Speedball': parla Francesco Renga
Timoria, 25 anni di '2020 Speedball': parla Max Lepore

Timoria: "2020 Speedball"; 25 anni dopo. Uno scritto di Federico Scarioni
Timoria: "2020 Speedball"; 25 anni dopo. Il primo articolo sul disco (1995)
Timoria: "2020 Speedball"; 25 anni dopo. La recensione di Marco Di Milia
Timoria: ascolta tutte le canzoni di '2020 Speedball'

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.