Nek, esce il nuovo album: “Senza musica non si può vivere”

Per presentare “Il mio gioco preferito - parte seconda”, l’artista ha realizzato un concerto, chiuso al pubblico, in piazzale della Rosa a Sassuolo, la sua città.
Nek, esce il nuovo album: “Senza musica non si può vivere”

“Fermo non ci sto, neanche se mi puntano una pistola alla tempia. Senza musica non si può vivere, soprattutto in momenti così complicati”. “Il mio gioco preferito - parte seconda”, il nuovo album dell’artista di Sassuolo esce domani, venerdì 29 maggio, e contiene 10 brani fra cui “E da qui (Family Version)”, un successo di Nek del 2010 rivisitato e cantato con i propri figli. “Alla seconda parte dell’album stavo lavorando da qualche mese, ma non avevo ancora terminato di scriverlo e, quando è arrivata l’emergenza pandemica, ho dovuto momentaneamente rallentare tutta la macchina - racconta il cantante – le canzoni di questa parte seconda le avevo rifinite e lavorate durante l’ultimo tour, ma poi, una volta arrivato il lockdown, ho iniziato a scrivere come un pazzo. Il progetto ne ha beneficiato, alcuni brani sono cambiati e se ne sono aggiunti di nuovi. Ho tanto di quel materiale da potere realizzare un ulteriore progetto. Il lockdown l’ho passato con la mia famiglia, in serenità, e questo mi ha aiutato molto. Alcuni cari amici l’hanno vissuto da soli e non sono mancati momenti bui”. Prodotto con Luca Chiaravalli e Gianluigi Fazio, “Il mio gioco preferito parte prima” era uscito nel maggio del 2019 con 7 canzoni contando le due versioni di “Mi farò trovare pronto” sentita a Sanremo 2019, l’originale e quella con Neri Marcorè. Il progetto si completa con questo secondo capitolo. “Il collegamento fra i due dischi è la vita”, continua Nek.

Per presentare il nuovo album, l’artista ha realizzato un concerto, chiuso al pubblico, in Piazzale della Rosa a Sassuolo, la sua città, accompagnato dalla sua band, in un vero e proprio live sulle note dei brani del nuovo album e alcuni brani del suo repertorio. Il concerto sarà in anteprima integrale venerdì 29 maggio, dalle ore 21, in streaming su www.rtl.it e a seguire su YouTube. “Sui live navigo a vista – dice Nek – ho letto di molti artisti che si vogliono ridurre il cachet per suonare. Sono felice per loro, ma secondo me ci sono ancora troppe questioni da capire. Come si può pensare di suonare davanti a persone chiuse nelle macchine senza aria condizionata o in arene ridotte drasticamente? Ho voluto realizzare questo concerto a Sassuolo, senza pubblico, per trasmettere emozioni alle persone, partendo proprio dalla mia città. È un segnale di ripartenza, durerà un’oretta, ci saranno canzoni nuove e vecchie”.

Sono tanti i temi trattati nel nuovo disco. “Un pezzo come Ssshh!!!” è figlio di quello che stiamo vivendo, racconta chi vuole avere ragione a tutti i costi e si sente esperto su ogni cosa – anticipa Nek - un riferimento quanto mai attuale visti gli accesi dibattiti di questi mesi su ogni tipo di argomento. In molti, a un certo punto, si sono sentiti virologi”. E ancora: “Imperfetta così” è una dedica a tutte le persone che si sentono sempre inadeguate: “L’ho scritta per ricordare a tutti che la vera perfezione sta nell’imperfezione – sottolinea l’artista – “Una canzone senza nome” ha un motivo orecchiabile che resta subito in testa, perché la forza della musica è anche nel suo saper attraversare, quasi inconsapevolmente, la vita di ognuno”. Un altro brano centrale è “Le montagne”: “Si tratta di una fotografia che racconta un amore adulto, maturo, di due persone che hanno costruito tanto insieme e che sono pronte, mano nella mano, ad andare avanti, mentre quello che hanno realizzato comincia a prendere una propria strada”, conclude Nek.

Dall'archivio di Rockol - Briga racconta "Un po' come la vita", il brano con Patty Pravo a Sanremo 2019
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.