Rammstein, il tour 2020 continua in USA e Messico

Nonostante lo stop in Europa, l'agenda live di Till Lindemann e soci non si è liberata del tutto. Almeno per il momento...

Rammstein, il tour 2020 continua in USA e Messico

La disparità nei provvedimenti adottati per far fronte all'emergenza sanitaria da Covid-19 dai vari paesi occidentali sta causando non poca confusione nel settore della musica dal vivo, che resta uno dei più colpiti dalle misure restrittive imposte per arginare la diffusione dei contagi. Lo sanno bene i Rammstein, che solo qualche giorno fa si sono visti costretti a sospendere il loro tour europeo - compresa la data fissata in origine a Torino per il prossimo 13 luglio - alla luce dell'incertezza riguardo l'evoluzione della situazione nel Vecchio Continente.

La formazione berlinese, tuttavia, non ha stralciato tutti gli impegni dal vivo per il 2020 dalla propria agenda: sul sito ufficiale del gruppo, infatti, restano confermate le date previste in nordamerica per la fine della prossima estate.

Till Lindemann e compagni avrebbero dovuto sbarcare il prossimo 20 agosto al Parc Jean-Drapeau di Montreal, in Canada, per il primo appuntamento della branca sulla sponda occidentale dell'oceano Atlantico del loro tour 2020: una mail inviata dalla filiale locale di Ticketmaster ha tuttavia informato i possessori di biglietti dello spostamento a data da definire dell'appuntamento. A oggi - e al netto di future comunicazioni - restano però confermata la serie di date negli USA della band. Il 23 agosto il gruppo sarà di scena al Lincoln Financial Field di Philadelphia, per il primo appuntamento negli Stati Uniti, al quale seguiranno quelli a Washington D.C. del 27 agosto, a Minneapolis del 30, al Chicago del 3 settembre, a Foxborough del 6, a East Rutherford del 10, a San Antonio del 16 e a Los Angeles del 19. Chiusa la stringa di date a stelle e strisce, i Rammstein si sposteranno poco più a sud per le uniche due date messicane previste dal calendario, programmate per i prossimi 26 e 27 settembre al Foro del Sol di Città del Messico.

Sempre che, ovviamente, le autorità locali acconsentano all'organizzazione di eventi di grandi proporzioni sul proprio territorio nazionale. Come ha spiegato solo qualche giorno fa l'ad di Live Nation - la stessa agenzia che cura gli interessi dei Rammstein dal vivo - Michael Rapino a proposito della ripresa dei concerti a livello globale:

"Lasceremo che i fatti e la scienza ci dicano quando dovremmo ricominciare a organizzare concerti. Stiamo lavorando con il governo degli Stati Uniti e con quelli di tutti i paesi nei quali operiamo all'elaborazione di piani adeguati alle rispettive fasi di riapertura"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.