Mr. Rain: 'Niente hit estive. Al successo anche senza talent e grandi vetrine'

Parla il 28enne rapper lombardo, che con la sua "Fiori di Chernobyl" scala le classifiche: "Sanremo? Io già i miei progetti e una strada da seguire".
Mr. Rain: 'Niente hit estive. Al successo anche senza talent e grandi vetrine'

Occhio a sottovalutare Mr. Rain. Negli ultimi anni il rapper lombardo è riuscito silenziosamente a costruirsi un percorso importante che singolo dopo singolo - da "Carillon" a "La somma", passando per "Tutto quello che ho", "Supereroe" e "Ipernova" - l'ha portato a conquistare numeri sempre più grandi.

L'ultima canzone, "Fiori di Chernobyl", pubblicata a metà marzo, impazza sulle piattaforme di streaming, dove si contende il vertice della classifica dei pezzi più ascoltati insieme ad altri successi di questo periodo come "Auto blu" di Shiva, "Good times" di Ghali e "Bando" dell'astro nascente dell'urban al femminile Anna. E su YouTube il video si aggira intorno a 5,5 milioni di visualizzazioni. Niente male per uno che non è stato lanciato da un talent (nel 2013 rifiutò la partecipazione a "X Factor" ad un passo dall'inizio della gara), che non arriva dal circuito indie o da quello urban e trap e che non si vede poi così spesso in giro: "Ho fatto una fatica pazzesca per arrivare fin qui. Non ho avuto corsie preferenziali come talent o altre vetrine e tutto è stato più difficile, per me. E poi non seguo le tendenze, non faccio le hit estive. Vado controcorrente. Secondo me il mio punto di forza è che faccio una cosa che non fa nessuno, un genere strano", dice.

Né pop né hip hop.

E neppure cantautorato. La musica di Mr. Rain - vero nome Mattia Belardi, classe 1991 - è un ibrido non originalissimo (Nesli ha spianato la strada del cantautorap, poi battuta - con toni e sfumature diverse - da Fedez e Coez), però piace, come dimostra il grande seguito che il rapper ha sui social e sulle piattaforme di streaming: "Il fatto è che i ragazzi si ritrovano in quello che scrivo. Mi dicono che nelle mie canzoni sembro parlare delle loro storie. È bello che così tante persone condividano quello che faccio". "Fiori di Chernobyl", uscita nel bel mezzo dell'emergenza coronavirus, parla di una rinascita dopo un periodo difficile: "Cammineremo sopra queste nuvole / passeranno questi temporali / anche se sarà difficile / sarà un giorno migliore domani", canta Mr. Rain nel testo del brano, che sembra essere stato scritto proprio per questo difficile momento. "Non è così - chiarisce lui - è una canzone che ho scritto a fine novembre, una delle più importanti del nuovo disco. L'ho scritta perché cercavo un aiuto per superare un periodo non semplice della mia vita e come al solito la musica è venuta in mio soccorso: per me fare musica è terapeutico, uso le canzoni come valvola di sfogo". .

Il rapper avrebbe voluto presentare la canzone al Festival di Sanremo: "Ma il poco tempo che avevo a disposizione non mi ha permesso di farlo. Ne scriverò un'altra, magari per l'anno prossimo", sorride. Scherza, ma in fondo calcare il palco dell'Ariston in gara non gli dispiacerebbe: "Sarei stato felice di esserci, quest'anno. Sanremo è una cosa che prima o poi voglio fare. Però sarebbe una cosa in più: io ho i miei progetti, una strada da seguire".

Da più di un mese Mr.

Rain è chiuso in casa: a Desenzano, il comune in provincia di Brescia dove vive, l'emergenza è scoppiata ancor prima che fosse dichiarato il lockdown nazionale. "Ho fatto giusto in tempo a finire di girare il video di 'Fiori di Chernobyl', a fine febbraio. Poi sono uscito solo per fare la spesa. La situazione è critica qui. Se guardo fuori sembra di vedere un film". Ne approfitta per continuare a lavorare al suo nuovo album, che uscirà entro la fine del 2020: "A casa ho un piccolo studio. Trascorro parte di queste giornate a lavorare al disco, che sarà anticipato da altri singoli. E poi serie tv, film. Sto cercando anche di buttare giù nuove cose, ma in questi giorni la fantasia scarseggia. Spero che si ritorni presto alla normalità".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.