La musica italiana e il Coronavirus: #iosuonodacasa, come funziona

I dettagli dell'iniziativa che abbiamo proposto ieri

La musica italiana e il Coronavirus: #iosuonodacasa, come funziona

La proposta che Rockol ha avanzato ieri ha cominciato a suscitare interesse, ed è stata rilanciata da più parti - primo fra tutti Allmusicitalia, al quale va il nostro ringraziamento particolare. Mi è stato chiesto di articolarla con più precisione, e lo faccio ora.
L'idea è di creare un coordinamento fra tutti gli artisti che siano intenzionati o disponibili a tenere un concerto suonando da casa loro, o dal loro studio, e diffondendolo via social.
Perché un coordinamento? Per diverse ragioni. Intanto perché le iniziative singole, per quanto apprezzabilissime, rischiano di essere poco pubblicizzate, quindi di rimanere confinate a chi già segue un artista via social, e di richiamare meno spettatori di quanti potrebbero. Poi perché l'intenzione è di costituire un vero e proprio cartellone, un programma di concerti quotidiani programmati almeno fino al 3 aprile, che riesca, per quanto è possibile, a "sostituire" i concerti dal vivo che sono stati sospesi o rinviati a causa dell'epidemia di Coronavirus; un cartellone che Rockol, Allmusicitalia, e auspicabilmente anche altri siti di informazione, musicale e non solo, possano pubblicare e diffondere. E che una cooperazione fra gli uffici stampa della musica possa promuovere nel modo migliore e più efficace.
Ma la ragione principale è che questi concerti, che saranno naturalmente gratuiti, possono essere anche l'occasione per una raccolta di fondi a beneficio degli ospedali italiani impegnati nell'assistenza ai colpiti dal virus: servono attrezzature, macchinari, personale, e ogni sostegno economico è utilissimo.
Quindi, l'auspicio di Rockol è che attraverso un'associazione del settore discografico, o meglio ancora più associazioni di settore unite, si ottenga l'attivazione di un numero telefonico che permetta le donazioni via sms o via telefonata; un numero telefonico che rimarrebbe in sovrimpressione per tutta la durata di ognuno dei concerti "da casa" degli artisti che aderiranno all'iniziativa.
#iosuonodacasa non sarà un Live Aid, ma nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa di utile. Proviamoci.

Franco Zanetti

 

Music Biz Cafe, parla Andrea Micciché (NUOVOIMAIE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.