Le prime 10 canzoni italiane da classifica: “A te” di Jovanotti

Vi presentiamo, dalla numero 10 alla numero 1, le 10 canzoni italiane più presenti nelle classifiche di vendita italiane tra il 1959 e il 2019. Nella graduatoria generale, al numero 4 c’è “A te” di Jovanotti (2008).
Le prime 10 canzoni italiane da classifica: “A te” di Jovanotti

Il testo che segue è tratto dal libro "Mezzo secolo di ritornelli" di Stefano Cilio.

La canzone è il secondo singolo dell’album SAFARI ed è una ballad che Jovanotti ha dedicato alla moglie Francesca Valiani; a distanza di quasi dieci anni da “Per te”, scritta per la figlia Teresa, il cantautore ha voluto rendere omaggio anche alla compagna di una vita, con la quale ha avuto un rapporto a tratti travagliato ma con il lieto fine del matrimonio.

La presentazione al grande pubblico del brano è avvenuta durante l’edizione del 2008 del Festival di Sanremo, in cui l’autore e interprete è stato invitato come super ospite. “A te” è stata una delle prime canzoni digitali a dominare la nuova classifica italiana, che pochi mesi prima aveva eliminato i supporti fisici dai conteggi per le vendite, rimanendo in vetta per 8 settimane e a lungo nelle prime dieci posizioni e nelle playlist delle radio.

Pochi mesi dopo l’uscita arrivò un’accusa di plagio dalla Spagna, dal momento che secondo «El mundo» la canzone sarebbe molto simile a un brano di Alejandro Sanz dal titolo “A la primera persona”. La risposta di Jovanotti non tardò ad arrivare, giustificando la somiglianza con l’ispirazione a un giro armonico molto celebre nella musica, ovvero il “Canone di Pachelbel”, composto da un importante religioso e musi- cista tedesco attorno al 1680. A questo canone, spesso ricondotto erroneamente a Johann Sebastian Bach, si ispirano diverse canzoni, la più famosa delle quali è probabilmente “Let It Be” dei Beatles.

“A te” è stata utilizzata da Radio Deejay per una delle sue celebri canzoni natalizie, che vantano importanti collaborazioni sin dagli anni Novanta: il testo è stato modificato e reinterpretato dai principali conduttori della radio e nella parte finale è presente anche Jovanotti stesso. La canzone modificata, intitolata “A te che sei”, è stata resa disponibile per il download gratuito.

Un’altra celebre interpretazione di “A te” è andata in onda nella trasmissione comica “Zelig”, in cui Jovanotti ha duettato con la presentatrice Vanessa Incontrada e con l’accompagnamento al pianoforte dell’altro conduttore Claudio Bisio; a seguire anche il comico Checco Zalone ha fornito la sua interpretazione in chiave comica, inscenando una possibile risposta della figlia al cantautore.

Il video della canzone vede Jovanotti al pianoforte con una giacca dorata in uno studio di registrazione; verso la fine dell’esecuzione, nell’assolo strumentale, il cantante si alza e comincia a muoversi per lo studio, che si rivela essere completamente spoglio a eccezione di un pappagallo su un mixer.

Domani scriveremo di “Il mio nome è mai più” di Jova-Liga-Pelù

Abbiamo pubblicato:

Numero 10: "Sabato pomeriggio" di Claudio Baglioni

Numero 9: "Il cielo in una stanza" di Mina

Numero 8: "Una donna per amico" di Lucio Battisti

Numero 7: "E poi" di Mina

Numero 6: "E tu" di Claudio Baglioni

Numero 5: "In ginocchio da te" di Gianni Morandi

Questa scheda è tratta da “Mezzo secolo di ritornelli – Le canzoni più presenti nelle classifiche di vendita italiane”, di Stefano Cilio, Arcana Edizioni, per gentile concessione dell’editore.(C) Lit edizioni di Pietro D'Amore s.a.s.

Nota: l’autore del libro ha deciso di inserire in un sistema tutte le classifiche settimanali di vendita dei dischi in Italia uscite in sessant’anni, scegliendo solo le prime dieci posizioni per un criterio di omogeneità.

Una volta raccolti tutti i dati, per ciascuna delle 3.131 classifiche settimanali è stato assegnato dalla prima alla decima posizione un punteggio decrescente (ponderato sulla base della media delle vendite nel nostro paese). Ciascuna canzone entrata anche solo per una settimana al numero dieci ha così ottenuto un punteggio relativo alla propria presenza, e una volta stabilita la graduatoria complessiva dei 4.134 brani considerati, di cui 757 sono arrivati al numero uno, le canzoni con il punteggio totale più alto sono andate a formare una sorta di classifica delle classifiche.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/wFOkz4AamcZWPoOKyl0Gv0ypqcs=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/unnamed.2020-02-19-09-58-11.jpg
Dall'archivio di Rockol - Lorenzo racconta "Oh, vita!": la videointervista
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.