Comunicato Stampa: JazzAscona New Orleans & Classics

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


Jazz! Come a New Orleans…

JazzAscona New Orleans & Classics: il grande appuntamento musicale dell’estate ticinese, da scoprire al più presto!

“Un festival unico nel panorama europeo”, “il miglior festival jazz d’Europa”, “una rassegna quanto mai interessante anche per le novità apportate dalla nuova direzione artistica”: sono alcuni commenti della stampa internazionale all’ultima edizione di JazzAscona New Orleans & Classics, vero e proprio “blockbuster” dell’estate ticinese che, con oltre 400 ore di musica, 12 palchi, 250 artisti e 80mila spettatori in 10 giorni è oggi diventato il maggior festival europeo dedicato al jazz classico e al mainstream.
L’evento si svolge annualmente fra fine giugno e inizio luglio ad Ascona, una delle più note località turistiche della Svizzera, splendidamente adagiata sulle rive del celebre Lago Maggiore. Il festival festeggerà la sua 21.edizione, dal 24 giugno al 3 luglio 2005.

“Dieci giorni di follia”

Nata nel 1985, la rassegna è vistosamente cresciuta negli ultimi anni e si è conquistata un posto al sole come evento culturale di rilevanza oramai mondiale. Nonostante il suo successo, il festival ha saputo mantenere un carattere conviviale e le sue caratteristiche (fatto oramai raro…) di luogo d’incontro privilegiato per tutti gli amanti del jazz. La bellezza di Ascona e del lago Maggiore, l’entusiasmo con il quale il pubblico segue i concerti, la disponibilità dei musicisti (tutti presenti per più giorni), la programmazione quanto mai variata e ricca, rendono davvero speciale questo evento. Per 10 giorni, la tranquilla Ascona si trasforma nel più animato ed eccitante palcoscenico jazz, in una grande festa musicale che fra concerti, sfilate di brass band e interminabili jam session coinvolge migliaia di persone fino all’alba…

Palcoscenico ambito dai migliori esponenti del jazz classico contemporaneo, JazzAscona, ha costruito la sua reputazione senza cedere a facili mode musicali, puntando invece sull’enorme patrimonio del jazz come forma musicale sempre giovane ed attuale. Dal New Orleans, allo swing, al mainstream, al be-bop, senza ovviamente dimenticare generi musicali correlati come il blues, il R&B, il gospel…, c’è davvero spazio per tutti!


“Un cartellone 2005 stellare”

“Vent'anni di coerenza, fatti con la buona musica e con la cultura, la vera cultura del jazz, altrove oramai dimenticata”: il quotidiano torinese La Stampa spiega così il successo di Ascona. In realtà, il mix di arte e divertimento proposto dal festival, fanno di JazzAscona un appuntamento imperdibile non solo per gli appassionati, ma anche per il pubblico che normalmente non ascolta jazz.

Lo conferma anche il cartellone dell’edizione 2005, ampiamente rinnovato, che si preannuncia quanto mai variato e di grande interesse e che proporrà oltre a molte sorprese anche un numero record di musicisti americani.

Saranno ad Ascona, ad esempio, molti dei migliori rappresentanti della scena musicale di New Orleans, spesso ancora pochissimo conosciuti in Europa, come il batterista Shannon Powell (straordinario per carica energetica, inventiva e precisione), il quale guiderà un quartetto nel quale è annunciato anche Jason Marsalis, il più giovane dei celebri fratelli Marsalis, che vedremo in azione – una prima assoluta! - al vibrafono. Altro nome importante è la cantante Linda Hopkins, vero e proprio punto di riferimento per moltissime cantanti jazz-blues, che ad Ascona festeggerà i suoi 80 anni e si esibirà nel quartetto della cantante Joan Faulkner, che comprenderà pure Reggie Johnson al basso e Bobby Durham alla batteria. Da non perdere, poi, è il quartetto del cantante e pianista Freddy Cole, che, come dimostrato anche nel suo recente concerto al Blue Note di Milano, si è affermato come artista dotato di una propria, forte personalità, oramai affrancata da quella del suo celebre fratello, Nat “King” Cole. .



“Grande musica per tutti i gusti”

Nell’interminabile lista dei grossi calibri annunciati per l’edizione 2005 troviamo, fra gli altri, la band di Duffy Jackson, batterista statunitense dalla carriera straordinaria (ha collaborato con gente come Count Basie, Duke Ellington, Dizzy Gillespie, Ella Fitzgerald…), ma ancora troppo poco conosciuto. Oltre a guest star di gran lusso come i sassofonisti Houston Person (per molto tempo al fianco della grande Etta Jones) ed Herbert Hardesty (da anni sax solista di Fats Domino…), sono annunciati anche gruppi “mainstream” come il trio Dado Moroni, Lewis Nash e Peter Washington (questi due ultimi già membri del celebre trio di e con Tommy Flanagan), il duo della celebre organista Rhoda Scott, il quartetto del grande trombettista Warren Vaché, per citarne solo alcuni.

Aria di novità e grande spettacolo saranno offerti dalla straordinaria “live band” del cantante Roy Bennett (il gruppo, una prima europea, rivisita nel jazz tutta la musica nera, dal rhythm and blues al soul passando per il funk), dai sorprendenti Yalloppin’Hounds di Joey Cavaseno (forse l'unica band al mondo a combinare lo swing di pura matrice tradizionale con le ritmiche urbane e il fraseggio tipico dell' Hip Hop…), dagli SP Just Frost (gruppo danese formatosi a New Orleans che propone un vivace R&B con venature soul e funk) e, non certo da ultimo, dalla band del celebre cantante chitarrista Walter Wolfman Washington, mostro sacro del blues di New Orleans che, dopo Ascona, e con al fianco la cantante Lillian Boutté inizierà un tour europeo e sarà ospite anche di altri grandi festival europei (North Sea Jazz festival, ecc.

). .



Ampio spazio sarà come sempre dato alle band impegnate sul versante del jazz più tradizionale. Fra le formazioni più attese, l’Original Liberty Jazz Band di New Orleans diretta dal celebre clarinettista Michael White, il gruppo del chitarrista Marty Grosz, l’italianissima Jambalaya Six (con guest star la migliore tromba “New Orleans”: Wendell Brunious), le All Star del trombettista inglese Keith Smith e i giovani musicisti dell’Hot Club of New Orleans, che, col loro violino, le loro due chitarre, la loro freschezza e la loro musica che ricorda tanto Django Reinhardt, rischiano di essere una delle belle scoperte dell’edizione 2005 di JazzAscona. Suoneranno in prima europea. Sempre molto apprezzate dal pubblico, ci saranno anche due eccellenti marching band (l’italiana Pegasus Brass band e, da New Orleans, la Mama Digdown’s Brass band) che animeranno il lungolago asconese nel tardo pomeriggio e la sera.

Per la serie “grandi ritorni dopo il successo degli scorsi anni”, segnaliamo infine la presenza del trombettista Leroy Jones, dei sassofonisti Harry Allen, Plas Johnson e Red Halloway, del batterista Eddie Locke, della cantante Niki Haris e del miglior crooner di New Orleans, Jeremy Davenport.


Come sempre, il festival proporrà anche gli eventi speciali al Palco Torre. Una serie di concerti illustreranno le molteplici sfaccettature del jazz nell’ambito di un programma a tema che spazierà dalla Soul Music al Gospel, dalle influenze creole ad omaggi a Tommy Dorsey, Eddie Condon e ai compositori Harold Arlen e Jerome Kern. Da non perdere poi le Bass Night, la classica serata New Orleans e quella dedicata alle Big Band, dove sarà di scena la Swiss Jazz Orchestra diretta da Pepe Lienhard.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.