Quando i Led Zeppelin spodestarono i Beatles

Il Melody Maker nel 1970 incoronava la band di Page e Plant 'migliore gruppo inglese'. I primi tre chitarristi: Clapton, Page, Hendrix...mica male.

Quando i Led Zeppelin spodestarono i Beatles

Il britannico Melody Maker, fondato nel 1926, è stato il più antico settimanale musicale del mondo e, nel 1970, stando a quanto riporta Jimmy Page era il più prestigioso giornale musicale del Regno Unito.

Il chitarrista dei Led Zeppelin lo ricorda sul proprio canale Instagram, poiché il 16 settembre 1970, 49 anni fa, il giornale pubblicava la classifica del proprio sondaggio incoronando la band quale migliore formazione inglese dell'anno, spezzando il regno dei Beatles che durava da otto anni.

Questo il messaggio di Page: “Nel 1970, i Led Zeppelin erano emersi nelle categorie del Melody Maker Poll. A quel tempo era il più prestigioso dei giornali di musica nel Regno Unito. La cerimonia di premiazione del sondaggio del Melody Maker si è tenuta al Savoy Hotel di Londra. Ai Led Zeppelin sono stati premiati come gruppo numero uno, ‘Led Zeppelin II’ premiato come migliore album britannico e al numero due come album internazionale, Robert Plant numero uno nella categoria cantante uomo. Nella categoria chitarra, io fui numero due, dietro Eric Clapton e prima di Jimi Hendrix”. Un tris di chitarre del tutto ragguardevole.

Il Melody Maker a causa di una perdurante crisi di vendite ha chiuso i battenti nel 2000, fondendosi con un’altra storica testata inglese, ovvero con i rivali del New Musical Express.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.