Quella volta che Maradona salì sul palco con i Queen

Era il 1981, si era in Argentina, a Buenos Aires. Diego era Diego, i Queen erano i Queen. Si incontrarono prima di "Another One Bites the Dust".
Quella volta che Maradona salì sul palco con i Queen

E’ in arrivo nei cinema italiani, il 23, 24 e 25 settembre – consultate il sito www.nexodigital.it per tutte le informazioni sulle sale cinematografiche che lo proietteranno - il film "Diego Maradona", diretto dal regista inglese, ma di origine indiana, Asif Kapadia che ha già realizzato, nel 2015, il film biografico “Amy”, sulla tormentata vita della popstar britannica Amy Winehouse scomparsa il 23 luglio 2011.

Diego Armando Maradona è un calciatore che - data la sua bravura, la sua personalità e il suo carisma - ha travalicato i confini dello sport per diventare quella che in ambito musicale viene definita popstar. Non sorprende, quindi, che possa essere salito sul palco durante il concerto dei Queen, altre grandi popstar di quegli anni, più che mai sulla cresta dell’onda anche ai giorni nostri. Ecco quando accadde.

Era l’8 marzo 1981, i Queen erano in Argentina nell’ambito del tour di ‘The Game’, il loro ottavo album in studio che includeva, tra le altre, la celeberrima “Another One Bites the Dust”. La band di Freddie Mercury si era già esibita ben quattro volte nei giorni precedenti nel paese sudamericano, li aspettava solo un’ultima fatica prima di prendersi una pausa di una dozzina di giorni, per poi spostarsi nel vicino Brasile e continuare la loro serie di concerti.

L’8 marzo 1981 il concerto si sarebbe tenuto allo stadio José Amalfitani, il campo di gioco del Velez Sarsfield, una delle molte squadre di calcio presenti nella capitale argentina, Buenos Aires. A unirsi alla formazione inglese sul palco venne chiamata quella che, nonostante i soli 20 anni, era già una semi divinità per il popolo argentino: Diego Armando Maradona. Accadde al momento dei bis, proprio prima di eseguire “Another One Bites the Dust”, nel tripudio generale, al fianco di Freddie Mercury e i suoi compagni, appare il ‘Pibe de Oro’, questo il soprannome di Diego.

Caricamento video in corso Link

Queste le parole del chitarrista dei Queen Brian May, in ricordo di quello che si può bene definire, evento:

Finito il concerto Diego venne a trovarci nel backstage e, da bravi ‘calciatori’, ci scambiammo le nostre rispettive magliette. Maradona si mise la mia, quella con la Union Jack che sfoggiavo spesso in quel periodo e Freddie si pigliò la sua casacca dell’Argentina con ovviamente il 10 sulle spalle”.

Aggiunge ancora May:

“I calciatori sono un po’ come le rockstar entrambi sono soggetti all’adulazione della folla ma anche a delle critiche tremende. Certo, noi musicisti siamo decisamente più fortunati: possiamo suonare fino a 80 anni mentre chi gioca a calcio o tira di boxe deve arrendersi ai limiti temporali della sua condizione fisica. Eppure penso a personaggi come Maradona e mi dico: ma come farà? Finché vai in campo sei un dio e poi, appese le scarpe al chiodo, ti tocca reinventarti e diventare una persona normale. Ci vuole coraggio, credimi, a vivere una vita del genere. Gli ex calciatori diventati uomini hanno tutta la mia stima e immedesimazione”.

Con Brian siamo d’accordo su tutto, tranne che su un piccolo (ma fondamentale) particolare: appese le scarpe al chiodo Diego Maradona è rimasto un dio, non sarà e non potrà mai essere una persona normale.

Quella a seguire è la scaletta che proposero i Queen in quel concerto a Buenos Aires:

Jailhouse Rock (cover di Elvis Presley)

We Will Rock You

Let Me Entertain You

Play the Game

Somebody to Love

I'm in Love With My Car

Get Down, Make Love

Need Your Loving Tonight

Save Me

Now I'm Here

Dragon Attack

Now I'm Here (Reprise)

Fat Bottomed Girls

Love of My Life

Keep Yourself Alive

Drum Solo

Guitar Solo

Flash

The Hero

Crazy Little Thing Called Love

Bohemian Rhapsody

Tie Your Mother Down

Encore:

Another One Bites the Dust (con Diego Armando Maradona)

Sheer Heart Attack

We Will Rock You

We Are the Champions

God Save the Queen

Caricamento video in corso Link
Queen, l'album dal vivo: parlano Brian May, Roger Taylor e Adam Lambert
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.