Thin Lizzy, la storia dell'album omonimo

Il ritratto d’infanzia di una band promettente, creativa e industriosa, la cui unica pecca è anche il suo miglior pregio: volere troppo e troppo in fretta

Thin Lizzy, la storia dell'album omonimo

È il disco di debutto della band di Phil Lynott, Eric Bell e Brian Downey, uscita dalle pagine del fumetto per bambini inglese «The Dandy», al cui personaggio robotico Tin Lizzie i musicisti si erano appunto ispirati nella scelta del nome del gruppo.

Rispetto ai Thin Lizzy di Jailbreak, Fighting o Bad Reputation, per non parlare della mostruosa band che intorno all’uscita di Live And Dangerous dichiarava di essere disposta a inondare il palco di sangue pur di mandare in visibilio il pubblico, il power trio irlandese innamorato del folk che ci troviamo di fronte in Thin Lizzy, uscito per la Decca nel 1971, rischia di lasciare leggermente spaesati.

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.