Sheryl Crow: 'Ho visto cose strane quando ho fatto la corista per Michael Jackson'

La star americana, collaboratrice del Re del Pop tra l''87 e l''89, non dà adito alle accuse mosse dal documentario 'Leaving Neverland'. 'Ma al proposito ho parecchie domande...'
Sheryl Crow: 'Ho visto cose strane quando ho fatto la corista per Michael Jackson'

Sheryl Crow ha visto "cose molto strane" quando, tra il settembre del 1987 e il gennaio del 1989, ha collaborato come corista con Michael Jackson per il "Bad Tour", prima serie di eventi del Re del Pop da solista che toccò anche l'Italia - con due date a Roma e una a Torino - nella fine maggio dell''88: a rivelarlo è stata la stessa cantante nel corso di un'intervista rilasciata al Telegraph.

La Crow - che nell''88 fu anche coprotagonista di Jackson nel video di "Dirty Diana" - ha dichiarato:

"Non ho visto il documentario ['Leaving Neverland'] e non ho intenzione di vederlo. Ma ho visto delle cose che mi sono sembrate molto strane e sulle quali avrei molte domande"

Caricamento video in corso Link

Tuttavia suonare con Jackson, per la Crow, è stato "pazzesco". "E' stata la più grande star della sua generazione", ha proseguito la cantante, "E io, per diciotto mesi di fila, ho dovuto cantare con lui un duetto ['I Just Can’t Stop Loving You'] tutte le sere".

Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - Thriller: Quando Michael Jackson diventò il Re del Pop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.