NEWS   |   Clubbing / 23/03/2019

Keith Flint, il 29 marzo una cerimonia privata e una processione per ricordarlo. I Prodigy invitano i fan al corteo: ‘Fate baldoria per lui!’

Keith Flint, il 29 marzo una cerimonia privata e una processione per ricordarlo. I Prodigy invitano i fan al corteo: ‘Fate baldoria per lui!’

Dal giorno della sua dipartita, nella notte tra il 2 e il 3 marzo scorsi, non sono mancate le iniziative su suolo britannico per rendere omaggio al già leader dei Prodigy, originario di Braintree, nell’Essex. Dal murales a lui dedicato nel quartiere londinese di Brick Lane, alla raccolta firme perché a Braintree venisse eretta una statua raffigurante l’artista fino alla campagna perché la hit targata Prodigy “Firestarter” raggiungesse la vetta della classifica britannica, l’affetto di cui Keith Flint gode Oltremanica si è già ampiamente manifestato. Da ultimo, lo scorso 23 marzo ciò che resta della band big beat britannica ha indetto una cerimonia privata, riservata alla famiglia e agli amici intimi, prevista per il prossimo 29 marzo nella città natale del cantante, in omaggio a Flint, preceduta da un corteo al quale i Prodigy hanno caldamente invitato i fan a partecipare “per rendere il loro ultimo omaggio alla voce dei Prodigy e per fare baldoria per Keef!”. Anche all’esterno della chiesa saranno allestiti dei megafoni in modo che tutti possano ascoltare la cerimonia.

La causa della morte di Flint è stata resa nota lo scorso 11 marzo dopo la divulgazione dei risultati dell’autopsia sul corpo dell’artista: il cantante e ballerino, classe 1969, si è tolto la vita impiccandosi.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi