NEWS   |   Pop/Rock / 18/03/2019

Joe Walsh parla della sua dipendenza: "Avevo sempre vodka in una borsa"

Joe Walsh parla della sua dipendenza: "Avevo sempre vodka in una borsa"

Il 71enne chitarrista degli Eagles Joe Walsh in una intervista con il magazine Rolling Stone ha parlato della sua dipendenza dall’alcool e di come cercasse di dissimularla.

A precisa domanda sul quando ha deciso di rendere pubblica la sua dipendenza, Joe Walsh ha risposto:

"Mi sono reso conto che faccio più bene mostrando alle persone che c'è una vita dopo la dipendenza. Così ho deciso di rivelarmi in pubblico perché tutti lo sapevano comunque e se salvassi una vita mostrando che c'è vita dopo la dipendenza, mi sentirei bene. Credo che sia parte del motivo per cui ho vissuto."

Allora il giornalista ha chiesto come è essere una figura pubblica per un qualcosa che hai cercato per anni di tenere nascosto?" Questa la risposta:

"Ho sempre cercato di nasconderlo. Avevo la mia vodka in una borsa. Nessuno lo sapeva. Quando in realtà metà del mondo sapeva che ero un disastro. Quindi, l'anonimato non esisteva per me."

Cosa ti ha fatto cambiare idea? Joe Walsh ha detto:

"Sono diventato sobrio per merito di una fratellanza di uomini e donne che erano alcolizzati sobri. Ecco come sono diventato sobrio. Dopo un paio d'anni, ho parlato della mia sobrietà con altri alcolizzati e ho cercato di aiutarli. L'unica persona che può rendere sobrio qualcun altro è qualcuno che ci è passato e l'ha fatto."

Scheda artista Tour&Concerti
Testi