NEWS   |   Pop/Rock / 21/02/2019

Monkees, addio a Peter Tork

Monkees, addio a Peter Tork

Addio a Peter Tork, bassista e tastierista dei Monkees, il gruppo losangelino salito alla ribalta alla metà degli anni '60 grazie alla hit "I'm a believer" (scritta da Neil Diamond - nel 1967 Caterina Caselli ne incise una versione in lingua italiana, con testo di Mogol e Daniele Pace). Il musicista, che fu uno dei fondatori della band, aveva 77 anni.

A dare la notizia della sua scomparsa è stata la figlia, che però non ha reso note le cause del decesso di Tork, al quale nel 2009 era stato diagnosticato un carcinoma adenoido-cistico. Dopo le cure, Tork era tornato ad esibirsi dal vivo. Così fino al 2016, quando ha deciso di ritirarsi dall'attività live per problemi di salute non meglio specificati.

Nel 1994 Peter Tork esordì come solista con l'album "Stranger things have happened" e tra la fine degli anni '90 e i primi anni Duemila fu impegnato con un progetto congiunto con James Lee Stanley, insieme al quale pubblicò gli album "Two man band" (1996) e "Once again" (2001). Negli ultimi anni, invece, ha pubblicato quattro album insieme agli Shoe Suede Blues: l'ultimo, "Relax your mind", è uscito lo scorso anno.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi