Sanremo 2019, Claudio Baglioni: 'Abbiamo raggiunto l'obiettivo del popolar-nazionale'

Sanremo 2019, Claudio Baglioni: 'Abbiamo raggiunto l'obiettivo del popolar-nazionale'

"L'obiettivo del popolar-nazionale mi sembra per il momento raggiunto, al di là del numeri". All'indomani della prima serata del Festival di Sanremo 2019 Claudio Baglioni si dice soddisfatto. Sul podio della sala stampa dell'Ariston il conduttore e direttore artistico commenta a freddo quello che è stato l'esordio della 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana: "C'è questa sensazione: che il progetto, nell'insieme, abbia avuto un buon battesimo", osserva, "saremo i templari di questa povera canzonetta italiana che, noto, raccoglie ancora tanto entusiasmo. Svolgerò questo compito fino alla fine. Un direttore artistico non deve pensare solo al suo, di Festival, ma anche a quelli che verranno, chiunque li faccia".

"Claudio ha fatto un lavoro straordinario, coraggiosissimo dal punto di vista musicale", dice la sua la direttrice di Rai1 Teresa De Santis, "ha scelto di rappresentare il quadro completo delle produzioni musicali italiane: ha preso le etichette indipendenti, i grandi artisti e ha messo tutto insieme". "Il direttamente è partito, stiamo andando a coltivare lo zoccolo duro del domani. Abbiamo fatto un Festival che qualche anno fa sarebbe stato deriso", le fa eco il vice direttore Claudio Fasulo.

Qualcuno ha fatto notare proboemi di audio durante le prime esibizioni, ieri sera: "Non mi sembra che l'anno scorso non siano successi incidenti tecnici e probelmi audio. Facciamo più di quattro ore di diretta con un'orchestra che suona dal vivo, non abbiamo neanche tantissimi giornidi prove, per tutta una serie di problematiche. Io sono pratico del mestiere, non tanto di Festival ma di concerti sicuramente. Vi assicuro che è un'impresa non far accadere qualche problema", commenta Claudio Baglioni. Che poi, con una risata, esclude - almeno per il momento - di tornare ad indossare i panni di direttore artistico e conduttore per il Festival 2020: "Per chi verrà il prossimo anno, chiunque sia... Saranno cavoli suoi. Strano entrare da papa e uscire da cardinale. Qui si naviga a vista. Se farò il terzo Sanremo? Chiedetelo al direttore di Rai1, ma non ora. Chiedeteglielo sabato".

Non è escluso che Baglioni, nelle prossime serate, possa riservare uno spazio agli emergenti protagonisti delle due prime serate di Rai1 dello scorso dicembre, vinte da Einar e Mahmood, che così sono riusciti a conquistare i due posti disponibili per giocare nella categoria dei "Campioni": "I 'Giovani' sono importanti per noi, abbiamo deciso di dedicargli un'intera setrtimana, su volontà di Baglioni. Vogliamo dedicarli uno spazio importante anche qui. Abbiamo avuto un problema organizzativo, che risolveremo entro sabato. Ce ne stiamo occupando", fa sapere Fasulo.

Archiviato il debutto, questa sera si va avanti con la seconda serata: si esibiranno 12 dei 24 artisti in gara (gli altri 12 si esibiranno invece domani sera), giudicati sempre dal pubblico da casa tramite il televoto (con un peso del 40% sulla classifica di fine serata), dai giornalisti della sala stampa (30%) e dalla giuria demoscopica (30%). Tra gli ospiti, Fiorella Mannoia, Marco Mengoni (che duetterà anche con Tom Walker, con il quale ha inciso il singolo "Hola"), Riccardo Cocciante, Laura Chiatti e Michele Riondino (che omaggeranno Lucio Battisti e presenteranno il film "Un'avventura", in uscita delle sale, con colonna sonora composta dalle canzoni di Battisti-Mogol). E poi Pippo Baudo, Michelle Hunziker, Pio e Amedeo. E la consegna del Premio alla Carriera per Pino Daniele.

Tutti i vincitori del Festival di Sanremo dal 2011 al 2019
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.