'Quel David Bowie è privo di personalità': così la BBC stroncò la futura rockstar

Sette anni prima di debuttare a Top of the Pops, sugli schermi della BBC, la voce di "Space Oddity" tenne un'audizione dal vivo presso gli studi del network. E...
'Quel David Bowie è privo di personalità': così la BBC stroncò la futura rockstar

David Bowie? "Un cantante non eccezionale". Fu questa l'opinione dei funzionari del servizio pubblico televisivo britannico quando nel 1965 furono chiamati a giudicare una performance della futura star di "Heroes" e dei Lower Third, tra i suoi primi gruppi.

Sette anni prima di debuttare a Top of the Pops, sugli schermi della BBC, la voce di "Space Oddity" tenne un'audizione dal vivo presso gli studi del network eseguendo tre canzoni, "Out of Sight" di James Brown, "Chim Chim Cher-ee" dalla colonna sonora di "Mary Poppins" e "That’s a Promise", scritta dallo stesso Bowie. Ma senza successo.

Cosa accadde il giorno del provino sarebbe stato svelato solo più di cinquant'anni dopo, nel 2019, dallo staff dello speciale "David Bowie: Finding fame", documentario sulla primissima fase della carriera del futuro Ziggy Stardust, che riuscì a scovare negli archivi della BBC il giudizio espresso dai funzionari chiamati a giudicare la performance del 1965: "Non crediamo che il gruppo possa migliorare, provando di più: quello che abbiamo sentito è quello che questo prodotto sarà sempre", annotarono, impietosi, i cacciatori di talenti dell'emittente, "La loro versione di 'Chim Chim Cher-ee' uccide del tutto la canzone, che invece di essere allegra diventa una ballata triste. Il cantante è londinese, ma non eccezionale". Poi, in chiusura, l'affondo: "Non c'è niente di divertente in qualsiasi cosa facciano. Sono solo un gruppo, e per giunta molto ordinario, con un cantante privo di personalità".

Con i Lower Third - come Davy Jones & The Lower Third - Bowie pubblicò il 20 agosto 1965 il singolo "You've Got a Habit of Leaving", brano scritto dallo stesso artista con, come lato B, un'altra canzone uscita dalla penna del futuro Ziggy Stardust, "Baby Loves That Way", canzone poi riregistrata da Bowie nel 2002 e pubblicata (ancora) come lato B dell'edizione giapponese del singolo di "Heathen" "Slow Burn" e di quella europea di "Everyone Says 'Hi'".

Caricamento video in corso Link

Dopo l'esperienza con i Lower Third ("Siamo noi che l'abbiamo ingaggiato, non il contrario", specificò alla BBC il chitarrista della band Denis Taylor), Bowie fu attivo prima coi Buzz, poi coi Riot Squad, prima di pubblicare, nel 1967, il suo primo, eponimo album.

Dall'archivio di Rockol - La storia di "The rise and fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars" di David Bowie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.