NEWS   |   Tech test / 26/11/2018

Sala Prove: Sony WH-1000XM3, le cuffie wireless perfette, perfezionate

Sala Prove: Sony WH-1000XM3, le cuffie wireless perfette, perfezionate

VOTO: 4.5/5

PRO:  Suono ottimo, design pulito, molto comode. Migliorate rispetto alla versione del 2017.

CONTRO: prezzo alto, ma in linea con la fascia in cui si posizionano, e con caratteristiche migliori della concorrenza

PROVATE ASCOLTANDO:  Bob Dylan, "More blood, more tracks"; Jack Jaselli, "Torno a casa", Greta Van Fleet, "Anthem of the peaceful army"

Esattamente un anno fa, in questa rubrica provavamo le Sony WH-H900 e WH-1000XM2, definendo queste uiltime "Le migliori cuffie wireless in circolazione". Un anno dopo, torniamo sul luogo del delitto, con le WH-1000XM3, che ne sono la versione aggiornata, nonché la terza iterazione di questo fortunato modello. Se possibile, nel 2018 il mercato delle cuffie Bluetooth è ancora più affollato, ma nel nostro test questo modello Sony rimane il migliore di questa fascia alta per suono, comodità e funzionalità, migliorando ulteriormente il modello dell'anno scorso.
Proviamo a raccontarvele - sia in relazione alle precedenti che per chi non le ha mai provate.

Il design
Questo nuovo modello apporta alcune modifiche a quello precedente: niente più similpelle (rimasta solo nell'archetto e all'interno dei padiglioni, e ovviamente nei cuscinetti imbottiti), ma una plastica lucida e piacevole al tatto: i pulsanti sul padiglione ora sono in rilievo. Il connettore di carica passa all'USB-C, che sta diventando lo standard in questo campo. 
Se non le avete mai usate: il design è pressoché perfetto: linee pulite, essenziali, una sensazione di solidità e una grande cura dei dettagli. Il marchio è più visibile, in leggero rilievo dorato, ma sempre discreti, e lo stile è dato dal colore (nero o grigio). Le cuffie sono ripiegabili, si appiattiscono anche, diventando ancora più portatili, e vengono fornite con una custodia rigida per il trasporto. Sono decisamente leggere, più del modello precedente.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/vc16-qxDPHsHXeutM_CGkiF3nFo=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/wh-1000xm3-b-front-mid.jpg

I controlli
Due tasti sul padiglione sinistro: uno per accensione/pairing e uno per il controllo della riduzione del rumore o per uso dell'assitente vocale Google: il design in rilievo li rende più facili da individuare mentre avete le cuffie in testa. Play e risposta alle chiamate sono sempre controllate dal padiglione destro, in modalità touch: entrambi rispondono bene ai vari tocchi e il nuovo materiale rende più agevole l'uso. Come sempre, c'è bisogno di abituarsi un poco al sistema.

L’uso e la batteria
Le WH-1000XM3 sono cuffie assai comode, e questa versione è più leggera della precedente: vi dimenticherete di averle addosso. Non si sente pressione, se non quella derivata dall'isolamento acustico della cancellazione del ruomore, se la usate. 
Il pairing stabile è semplice, ma anche questo modello non supporta la connessione multipla: ogni volta si ricollegano all’ultimo device dovete disconnettere e riconnettere (per passare da telefono a computer e viceversa, per esempio). 
La batteria dichiarata è di 30 ore wireless con la riduzione del rumore, 38 senza, ancora aumentata. Quello che fa la differenza, rispetto al modello precedente, è lo spegnimento automatico, prima assente, che ottimizza al massimo la durata, senza sprecare perché le dimenticate accese. E' presente un’applicazione che permette di gestire diverse funzioni ed equalizzazione delle cuffie, e che aggiunge nuove funzioni, come la spazializzazione del suono.

Il suono e la cancellazione del rumore 
Le cuffie non solo si confermano per qualità, ma fanno un passo avanti. La cancellazione del rumore passa da buona a ottima: è gestibile tramite app e tramite pulsante e insonorizza ancora di più rispetto al passato. Sempre presente la funzione “Ambient” che fa filtrare suoni, per essere consapevoli dell’ambiente circorstante e che è regolabile nell'intensita o per focalizzare sulla voce. Si gestisce tutto tramite app, oppure con il tasto dedicato.
Sul suono siamo a livelli altissimi, per cuffie senza fili: pieno, definito, sia sugli mp3 che su fonti di maggior livello. Le WH-1000XM3 risplendono sia sul suono pieno e un po' compresso della musica suonata da una piattaforma streaming, che da fonti più definite. L'ascolto del mega box di Dylan dedicato a "Blood on the tracks" - fatto di incisioni minimali e quasi esclusivamente acustiche - rivela i dettagli ed un suono caldo e definito. Le WH-1000XM3 si confermano le cuffie più equilibrate in circolazione, in grado di soddisfare ogni orecchio, sia da chi vuole i bassi, a chi vuole i dettagli.

Il verdetto - vale la pena?
Se avete già uno dei modelli precedenti probabilmente no, perché erano già modelli ottimi. Si, per tutti gli altri: se cercate cuffie di fascia medio-alta, senza compromessi, queste rimangono le migliori in circolazione. Come già per le WH1000XM2, le WH-1000XM3 sono un grande investimento, senza dubbi. Ma hanno un prezzo in fascia con le concorrenti, e caratteristiche migliori di tutte le altre. Miglioramenti apparentemente minimali che perfezionano un prodotto già ottimo.
Le migliori cuffie wireless in circolazione, anche nel 2018