Rockol Awards 2021 - Vota!

Flamenco in salsa urban: ecco chi è Rosalía, la cantante di 'Malamente' - VIDEO

Dopo aver scalato le classifiche spagnole e del mercato latino-americano più in generale, con la sua "Malamente" la cantautrice catalana punta ora le prime posizioni delle classifiche italiane. Ma chi è Rosalia?

Classe 1993, vero nome Rosalía Vila Tobella (con l'accento acuto sulla i), Rosalía è nata a Sant Esteve Sesrovires, una cittadina di poco più di 7.000 abitanti in Catalogna. Ha iniziato a muovere i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo collaborando ad una serie di lavori di danza contemporanea presentati sui palchi di festival internazionali più o meno importanti, poi ha deciso di dedicarsi completamente all'altra sua passione, la musica.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/9hV1Wn6iBqvpUWb7o2ykjy9v0nU=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/rosalia080-okfinal.jpg
Il suo album d'esordio, "Los Ángeles", è uscito all'inizio del 2017: un mix di new flamenco e folk, realizzato insieme al produttore Raül Refree, che in Spagna ha ricevuto recensioni decisamente positive (e ha permesso alla cantautrice di ricevere una nomination come Best New Artist agli ultimi Latin Grammy Awards).

Con la sua esibizione al Sònar di Barcellona dello scorso giugno - lo stesso festival a cui ha partecipato anche il nostro Liberato - Rosalía ha attirato l'attenzione della stampa internazionale e così la sua "Malamente", che in Spagna era uscita già da un mesetto, ha cominciato a girare parecchio.

Diverse star della musica internazionale hanno speso belle parole su Rosalía e la sua musica: da Pharrell Williams (i due si sono frequentati in studio di registrazione, all'inizio dell'anno) a Romeo Santos, passando per Khalid, J Balvin e Juanes. Pedro Almodóvar ha voluto la cantante nel suo nuovo film, "Dolor y gloria": recita accanto alla protagonista Penélope Cruz.

"Malamente" (che parla di cattivi auspici - non a caso già all'inizio della canzone si parla di specchi che si rompono) è la prima anticipazione del nuovo disco di Rosalía, seguita da "Pienso en tu mirá" e "Di mi nombre". In un'intervista al quotidiano spagnolo El Mundo la cantautrice ha detto a proposito del pezzo:

"'Malamente' è una canzone con uno strano suono, che non risponde ai codici sonori di ciò che solitamente passano le radio".

Nel video della canzone (che ha da poco superato i 25 milioni di visualizzazioni su YouTube) ci sono anche scene di corrida, che la cantautrice ha spiegato così:

"Sono tutte metafore, non ci sono prese di posizione. Non è protaurino o anti-tauromachia: semplicemente, utilizza la potenza visiva dei simboli, la cui bellezza non la si può negare".

Rosalía ha firmato testi e musiche di tutti i pezzi del disco, prodotto insieme a El Guincho (vero nome Pablo Díaz-Reixa, tra i punti di riferimento della nuova scena elettronica spagnola):

"In 'Los Ángeles volevo rispettare il più possibile la tradizione del flamenco, ma ora volevo avvicinarmi a quello che mi piace di più del pop, che è inclusivo e accessibile. Voglio dialogare con altri stili e che la musica che porto dentro, il flamenco, trionfi fuori dalla Spagna. Il mio sogno è di contribuire al mainstream".

L'album è un mix tra le più classiche influenze del flamenco e i suoni urban più contemporanei che Rosalía presenta così:

"Rappresenta il modo in cui io intendo il flamenco oggi. Ho lavorato due anni interi della mia vita su questo progetto, costruendolo senza fretta. Mi ha aiutato a migliorare e a crescere come musicista, compositrice e produttrice e per questo sono grata. Il mio sogno è sempre stato quello di condividere la mia musica con le persone e queste sono canzoni create proprio per tutti".

Il disco, intitolato "El mal querer", uscirà questo venerdì, 2 novembre.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.