Dirty Projectors - la recensione di "LAMP LIT PROSE"

Dirty Projectors - la recensione di "LAMP LIT PROSE"

E quindi uscimmo a riveder le stelle… Dopo il trip cupo di “Dirty Projectors”, registrato usando tecniche produttive hip-hop e R&B, la band di Dave Longstreth torna a uno stile più “classico”. C’è tutto: chitarre suonate col consueto stile nervoso e imprevedibile, armonie vocali, arrangiamenti raffinati, belle melodie. Quasi un ritorno a casa.

E chi se l’aspettava quest’euforia? E questi arrangiamenti coloriti, queste serenate, queste canzoni che paiono scritte e suonate in preda a una strana frenesia? Uno entra in “Lamp lit prose” e nel giro di poche canzoni capisce che è l’esatto opposto di “Dirty Projectors”, il breakup album pubblicato un anno e mezzo fa da Dave Longstreth. Quello era un’immersione verticale nei pensieri di un uomo in crisi, una parabola che andava dall’angoscia alla riconciliazione. Questo è breve, giocoso, solare e ci ricorda che ovunque c’è speranza. È l’album di un uomo che canta l’epifania dell’amore.

Leggi la recensione completa di "LAMP LIT PROSE" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.