Motta - la recensione di "Vivere o morire"

Motta - la recensione di "Vivere o morire"

"Vivere o morire" è il nuovo album in studio di Motta, ideale seguito di "La fine dei vent'anni" del 2016. Il cantautore toscano torna con nove canzoni - prodotte insieme a Taketo Gohara - in cui riprende il discorso lì dove lo aveva interrotto con il precedente disco: lì provava a mettere da parte le sue turbe e le sue inquietudini, ma c'era sempre qualcosa che lo tratteneva, che non gli permetteva di smarcarsi del tutto dall'irrequietezza. Adesso si lascia andare, si butta nella mischia. La nostra recensione:

"La fine dei vent'anni" era il racconto onesto di un momento di passaggio critico, non solo anagrafico ma anche artistico, con cui Motta delimitava il passato (l'esperienza come fonico di palco, i Criminal Jokers, il punk rock) dal presente (la carriera solista). Le canzoni di "Vivere o morire" rappresentano un sequel perfetto di quel racconto, che continua ad emozionare soprattutto per il modo con cui il loro autore - per citare una bella descrizione che la sua discografica, Caterina Caselli, ha fatto di lui - esibisce le sue fragilità (l'ultima traccia, "Mi parli di te", una lettera scritta a suo papà, è un vero colpo al cuore). 

 

Leggi la recensione completa di "VIVERE O MORIRE" cliccando qui

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.