Pete Doherty, il libertino degli anni Duemila (1 / 15)

Pete Doherty, il libertino degli anni Duemila

Noto soprattutto per il suo ruolo di co-fondatore, voce e chitarra dei Libertines, insieme a Carl Barât, ma anche per gli eccessi che lo hanno spesso portato sulle pagine dei famelici tabloid britannici, Pete Doherty, tra droghe, riabilitazioni e arresti, è una delle più coerenti incarnazioni dello stereotipo da rockstar che non conosce limiti. Il musicista inglese, che oggi spegne 40 candeline, inizia la sua carriera musicale con i Libertines sul finire degli anni Novanta e già all’inizio del 2000 la band londinese è un fenomeno di massa nel regno britannico. Per quanto il nome di Doherty resti legato al gruppo di “Can’t Stand Me Now”, il musicista è anche il leader dei Babyshambles, che Doherty va a formare dopo il primo scioglimento dei Libertines, per poi decide di portare avanti il suo impegno con la nuova band anche in parallelo con la reunion con Carl Barât e compagni. Nelle pagine che seguono vi proponiamo una selezione di alcuni dei brani più significativi di Doherty con le sue due band, ma anche qualche assaggio dal repertorio solista dell’iconico musicista.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.