Ghost - la recensione di "Ceremony And Devotion"

Ghost - la recensione di "Ceremony And Devotion"

Nonostante qualche problema legale con i vecchi membri della band, Tobias Forge, l'uomo dietro le sinistre incarnazioni del Papa Emeritus della parracchia dei Ghost, sembra aver trovato la propria formula magica con il suo gruppo in maschera. Tra grammy vinti e nomination ottenute, la band svedese con il suo hard rock a tinte fosche ha ormai conquistato anche gli Stati Uniti, come testimoniato dal primo album live della propria carrieria "Ceremony And Devotion", in attesa di chissà quale altra diavoleria.

La liturgia offerta da “Ceremony And Devotion”, distribuita con una certa equità tra i tre album finora pubblicati, prosegue secondo un collaudato copione che frulla vintage rock, pop, satanismo d’alto bordo o quasi e una sottile aria di plastica che non passa del tutto inosservata ma che, anzi, ne amplifica la portata.

Leggi la recensione completa di "CEREMONY AND DEVOTION" cliccando qui

Scheda artista Tour&Concerti Testi
5 dic
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.