La musica nel 2017: gennaio (1 / 12)

La musica nel 2017: gennaio

Rockol ha selezionato per vol il meglio della musica del 2017. In questo articolo vi proponiamo le notizie musicali più importanti del mese di gennaio.

George Michael, boom nelle vendite dopo la morte. E una donna rivela... - VIDEO
Nei giorni immediatamente successivi alla morte di George Michael, avvenuta lo scorso 25 dicembre, le vendite dei suoi album e delle sue canzoni negli Stati Unito sono cresciute del 2.678%: se nella settimana precedente le vendite della musica dell'ex frontman dei Wham! si erano attestate a 17.000 copie complessive, nella settimana di riferimento - quella conclusa lo scorso 29 dicembre - sono salite a 477.000 copie (tra album e singoli). Per la precisione, gli album hanno venduto 48.000 copie, mentre i singoli 429.000 copie. E questi numeri non comprendono solamente la carriera solista di George Michael, ma anche le sue pubblicazioni con i Wham!.

LEGGI QUA LA NOTIZIA COMPLETA 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.