Charles Manson, dopo la morte le polemiche: Paul Stanley contro Marilyn Manson. Daron Malakian (System of a Down): 'Molto triste per la sua scomparsa'

Charles Manson, dopo la morte le polemiche: Paul Stanley contro Marilyn Manson. Daron Malakian (System of a Down): 'Molto triste per la sua scomparsa'

Non poteva che suscitare una ridda di polemiche incrociate la scomparsa di Charles Manson, il famigerato capo della setta parareligiosa che nel 1969 si rese responsabile di sette omicidi, fra cui quello dell'attrice Sharon Tate, moglie (incinta) del regista Roman Polanski, avvenuta lo scorso 19 novembre.

Tra i tanti che ieri hanno pubblicamente fatto riferimento alla scomparsa di Manson c'è stato anche Brian Warner, volto, voce e mente del progetto Marilyn Manson che sui social ha voluto ricordare - a modo suo - il personaggio dal quale ha scelto di mutuare parte del suo nome d'arte. La trovata non è decisamente piaciuta a Paul Stanley, chitarra e voce dei Kiss, che - sulla sua pagina personale di Twitter - ha espresso indignazione per la trovata del già pupillo di Trent Reznor:

"E' patetico che qualcuno, la cui carriera non è mai realmente decollata, cerchi disperatamente di farsi pubblicità legando sé stesso alla notizia di una canaglia assassina morta", ha scritto il collega di Gene Simmons.

E per fortuna che Stanley non è incappato nell'account Facebook del chitarrista dei System of a Down Daron Malakian. L'artista, a poche ore dalla scomparsa di Mason, ha postato sul proprio profilo personale un personale ricordo del criminale:

"Sono molto triste nell'apprendere della sua scomparsa", scrive Malakian: "Mentre stavamo scrivendo il nostro album 'Toxicity', le sue interviste ebbero una grande influenza su di me. Scelsi di intitolare la canzone 'A.T.W.A.' per via della sua associazione ambientalista [la "Air Trees Water Animals", ndr]: il mio interesse era per come articolava i suoi pensieri e le sue visioni riguardanti la nostra società, non nei suoi crimini".

Sommerso dalle critiche dei suoi followers, il chitarrista della band guidata da Serij Tankian ha poi precisato: "Se Manson fosse stato solo un idiota che ammazzava persone, non mi avrebbe influenzato in nessun modo. Io non sostengo i suoi crimini, ma la sua arte, la sua visione della società e il suo impegno ambientalista. Succede che persone di talento facciano cose cattive: OJ Simpson ha ammazzato sua moglie, che è una cosa orribile, ma non si può negare che sia stato uno dei più grandi giocatori nella storia del football. E a chi mi chiede come la penserei se Manson avesse sterminato la mia famiglia: la mia famiglia è stata coinvolta nel genocidio nel quale milioni di armeni sono stati massacrati dall'esercito turco, eppure a mi piace la musica turca, l'arte turca, e ho amici turchi i cui nonni probabilmente erano nell'esercito turco".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.