Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Vinile / 28/10/2017

Vinyl ID: "Random access memories" dei Daft Punk

Vinyl ID: "Random access memories" dei Daft Punk

“Every day is a vinil day” è un'iniziativa che ha lo scopo di far riscoprire e rivalutare il patrimonio discografico italiano ed internazionale di Sony anche nel formato "classico" del 33 giri in vinile. Radio Capital e Rockol sono media partner ufficiali dell’iniziativa, guidando ogni giorno all’ascolto di un album, anzi di un 33 giri, tra storie e aneddoti. L’appuntamento su Radio Capital è dal lunedì al venerdì in SettantaOttantaNovanta dalle 16 alle 17 e il sabato in Back & Forth tra le 16 e le 18.

Quando è stato pubblicato, nel 2015 “Random access memories” era il disco più atteso dell'anno, e non solo perché i Daft Punk non pubblicavano dischi da 8 anni. Il singolo "Get lucky" è già un successo, e Arriva dopo una campagna di promozione pressoché perfetta, fatta di indizi, teaser e contenuti virali. Ai giornalisti viene fatto ascoltare in anticipo, ma in una valigetta blindata che gira per il mondo, con codici spediti separaramente.

Pubblicato il
21 maggio del 2013. 

Stato culturale
Basterebbe  “Giorgio by Moroder”, 9 minuti costruiti su un parlato del leggendario produttore, per spiegare lo stato culturale di questo album: i Daft Punk riportano alla notorietà il grande produttore italiano, uno degli inventori della disco. E grazie al disco, tutti tornano a parlare di lui. Per non parlare di "Get lucky", che ha ri-reso famoso Nile Rodgers e la sua chitarra. "Random Access Memories" è un disco che ha spostato gli equilibri della cultura pop degli seguenti

La produzione
Mentre la Electronic Dance Music va sempre di più verso suoni duri, plasticosi, sintetici (un po’ tamarri, direbbe qualcuno), i Daft Punk recuperano la dance suonata dalle persone e non dalle macchine, dando una bella lezione di stile all’ultima generazione di DJ superstar.

La canzone fondamentale 
"Get lucky", ovviamente: : una canzone fighissima e “normale”: sembra - almeno per la prima metà - uscita dall’epoca d’oro della disco. Poi, solo dopo un po’, parte il riconoscibilissimo “sound Daft punk”. Ci sono i riferimento al passato con il pop sincopato alla Steely Dan (e anche un po’ di Fleetwod Mac) di “Fragments of time”, cantata da Todd Edwards (già presente in “Discovery”). Ci sono nomi storici (Nile Rodgers e Moroder), ma anche nomi contemporanei (Panda Bear, DJ Falcon, Chilly Gonzales). Insomma c’è tutto quello che ci deve essere, e anche di più. E tutto è fatto (e suonato) benissimo.

TRACKLIST

Give Life Back to Music (con Nile Rodgers)”
“The Game of Love”
“Giorgio by Moroder (con Giorgio Moroder)”
“Within (con Chilly Gonzales)”
“Instant Crush (con Julian Casablancas)”
“Lose Yourself to Dance (con Pharrell Williams e Nile Rodgers)”
“Touch (con Paul Williams)”
“Get Lucky (con Pharrell Williams e Nile Rodgers)”
“Beyond”
“Motherboard”
“Fragments of Time (con Todd Edwards)”
“Doin' It Right (con Panda Bear)”
“Contact (con DJ Falcon)”

Scheda artista Tour&Concerti
Testi