Abba, Benny Andersson conferma: 'Uno show 'virtuale' nel 2019'

Trova conferma la notizia - già affiorata nell'ottobre scorso - di un "tour" virtuale che vedrà la leggendaria band di "Mamma Mia" tornare (se così si può dire) sui palchi a oltre trent'anni dallo scioglimento: intervistato dalla testata svedese Espressen, Benny Andersson ha confermato il debutto nel 2019 - con un anno di ritardo, quindi, rispetto a quanto preventivato in un primo momento - di uno show nel quale, per mezzo di ologrammi dei componenti del gruppo, verranno riproposte in pubblico le canzoni degli Abba.

Tecnologicamente parlando, le modalità di rappresentazione del quartetto saranno affini a quelle che portarono alla "resurrezione" di Tupac Shakur in occasione del festival Coachella del 2012: per mezzo di un'accurata opera di motion capture e digitalizzazione le immagini tridimensionali del gruppo potranno essere proiettate in sincrono alle hit che l'hanno reso famoso. "Abbiamo continuato a vederci, pur facendo cose diverse, e adesso abbiamo un progetto in comune", ha spiegato Andersson: "Ci vorrà un po' di tempo: digitalizzare un volto non è una cosa che si fa in due minuti. E' divertente, però, servirsi di una tecnologia così avanzata: sarà interessante".

Per il momento non è stata ufficializzata alcuna data per il debutto ufficiale, né ipotizzato il possibile itinerario che potrebbe portare lo show oltre i confini svedesi.

Il prossimo 14 dicembre aprirà presso il Southbank Centre di Londra una mostra - battezzata "ABBA: Super Troupers" - che esporrà al pubblico una vasta selezione di memorabilia del gruppo come strumenti, appunti, oggetti e merchandising, e che includerà anche l'allestimento di diversi spazi tematici dedicati ai vari periodi della formazione vincitrice dell'edizione 1974 dell'Eurofestival.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.