Rancid - la recensione di "Trouble Maker (Deluxe Edition)"

Rancid - la recensione di "Trouble Maker (Deluxe Edition)"

Nuovo capitolo in studio, sulla lunga distanza, per i veterani del Berkeley punk Rancid. Che continuano la ricerca delle proprie radici punk più old school, abbandonando le suggestioni ska, reggae et similia. Una scarica di brani veloci, ruvidi e divertenti, ma con tanta rabbia ed energia:

Ne è passata di acqua sotto ai ponti da quando i Rancid debuttarono, nel 1993, con l’album “Let’s Go”, che diede una vera scossa – con un diretto al volto fatto di punk rock affilato – in un momento in cui il punk era in procinto di esplodere nuovamente sulla scena mondiale. E con questo nuovo (il nono) lavoro in studio la band degli ex Operation Ivy Tim Armstrong e Matt Freeman sembra continuare il tentativo di recupero del proprio sound delle origini, dimenticando le oscillazioni ondivaghe verso territori troppo ska o reggae che hanno contraddistinto alcuni momenti della loro carriera.

Leggi la recensione completa di "TROUBLE MAKER (DELUXE EDITION)" cliccando qui

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.