DJ Khaled: chi è il rapper di 'I'm the one', soprannominato 'il re degli inni' - VIDEO

DJ Khaled: chi è il rapper di 'I'm the one', soprannominato 'il re degli inni' - VIDEO

Anche se è attivo dai primi anni '90 e se nel corso della sua carriera ha pubblicato otto album in studio, DJ Khaled si è imposto all'attenzione del grande pubblico solamente in tempi piuttosto recenti, grazie all'album "Major key" (prima, il suo nome era noto per lo più ai seguaci della scena hip hop statunitense). L'album, uscito nel 2016, ha raggiunto il primo posto della Billboard 200 negli States e il primo posto nella classifica degli album r&b nel Regno Unito e ha ottenuto buoni piazzamenti in classifica anche in Belgio, Nuova Zelanda e Australia. Lunghissima la lista degli ospiti che il rapper ha voluto al suo fianco nelle lavorazioni del disco, tutti grossi nomi della scena hip hop: da Jay Z a Drake, passando per Big Sean, Rick Ross, Nas, Kendrick Lamar, Chris Brown, Gucci Mane, Travis Scott, Lil Wayne e Wiz Khalifa. Dal disco sono stati estratti quattro singoli, che hanno ottenuto tutti discreti successi. Nell'ordine: "For free", "I got the keys", "Holy key" e "Do you mind".

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link


Ora, DJ Khaled prova a bissare il successo di "Major key": il rapper, classe 1975, nato a New Orleans da genitori palestinesi emigrati negli Stati Uniti e soprannominato "The Anthem King" (il "re degli inni") sta per pubblicare un nuovo disco, "Grateful". E di questo lavoro ha già offerto due anticipazioni: lo scorso marzo è uscito il singolo "Shining", inciso con Beyoncé e Jay Z, mentre lo scorso mese DJ Khaled ha pubblicato "I'm the one", registrata con Justin Bieber, Quavo, Chance the Rapper e Lil Wayne. Il videoclip di "Shining" conta circa 13 milioni di views, su YouTube. Quello di "I'm the one", di visualizzazioni, ne ha venti volte tanto quelle di "Shining": vale a dire circa 240 milioni.

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link
Sulla copertina del singolo DJ Khaled ha voluto mettere suo figlio Ashad, nato lo scorso ottobre dall'unione con Nicole Tuck. Una curiosità: DJ Khaled, che è letteralmente fissato con Snapchat (posta tutta la sua vita, lì), ha trasmesso la nascita del figlio in diretta sul popolare servizio di messaggistica istantanea. In un'intervista all'edizione statunitense di Rolling Stone ha detto:

"Ho sempre detto che, se il dottore avesse dato il suo ok, l'avrei fatto, in un modo molto rispettoso. Volevo diffondere un po' di amore nel mondo. È un momento difficile e c’è bisogno di essere toccati da miracoli del genere".

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/-uAiSZf1lqgEOxZXqE8kg1u8QMc=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.earone.it%2Fnewsimages%2Fdj_khaled_i_m_the_one.jpg___th_320_0.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.