Chris Robinson: "Non suonerò mai più nei Black Crowes"

Chris Robinson: "Non suonerò mai più nei Black Crowes"

"Donald Trump è presidente, John Mayer suona nei Grateful Dead e mio fratello ha una cover band dei Black Crowes": Chris Robinson ha messo definitivamente la parola fine su ogni residua speranda di veder tornare la band di "Shake your money maker", separatasi definitivamente dopo il tour del 2013.

Intervistato nello storico programma radiofonico "The Howard Stern Show" il cantante se l'è presa con mezzo mondo: con il fratello Rich, con cui ha un rapporto conflittuale da sempre, ma anche con il Mayer, che ora suona nei Dead & Co, l'ultima incarnazione dei Grateful Dead.

Robinson commenta con sacasmo le ultime mosse del fratello, che ha appena formato Magpie Salute, assieme ai suoi ex compagni di gruppo Marc Ford e Sven Pipien: non odia i suoi colleghi, spiega, ma sostiene che non suonerebbe più con loro per nessuna ragione, neanche se la band ricevesse l'onore dell'ammissione alla Rock & Roll Hall Of Fame.

Le parole più dure, però, sono per Mayer. La nuova incarnazione musicale di Chris Robinson è la sua Brotherhood, formata con Neal Casal, e chiaramente ispirata ai Grateful Dead. Il cantante non perdona alla superstar Mayer di avere preso il posto del compianto Jerry Garcia nei Dead & Co:

I Grateful Dead si sono trasformati in questo capezzolo gigante che tutti succhiano per fare  soldi.  Non sono un grande fan di John Mayer e Jerry Garcia è un mio eroe. Tutto ciò che Jerry ha mai incarnato,  John Mayer ne è l'antitesi.

La Chris Robins Brotherhood, nel frattempo, ha annunciato un nuovo disco, il secondo in 12 mesi: "Barefoot in the head" uscirà il 21 luglio. Ecco il primo singolo “Behold the seer”:

Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.