Iron Maiden: "Hallowed Be Thy Name" eliminata dalle scalette per una causa legale

Iron Maiden: "Hallowed Be Thy Name" eliminata dalle scalette per una causa legale

Anche gli Iron Maiden sono finiti nel vortice delle cause legali per via di uno - anzi di due - dei loro brani. Al momento l'effetto immediato è stato l'eliminazione di "Hallowed Be Thy Name" (uno dei classiconi della band, originariamente incluso nell'album "The Number Of The Beast") dalle scalette dei live in cui il gruppo inglese è impegnato.

Il motivo è che nella canzone (così come in "The Nomad", dell'album "Brave New World", uscito nel 2000) sono presenti alcune frazioni tratte dal brano del 1974 "Life’s Shadow", dei Beckett - una band prog inglese con un solo disco all'attivo, omonimo, uscito appunto nel 1974.
I due co-autori del pezzo originale - Bob Barton e Brian Quinn - non sono mai stati inseriti nei crediti relativi ai due pezzi degli Iron, ma Barton avrebbe già, anni fa, stretto un accordo privato con la metal band, per appianare ogni conflitto. Il problema è che Quinn è stato tagliato fuori dalla spartizione delle royalty e ora ha deciso di intraprendere le vie legali.

Gli Iron hanno deciso di eliminare "Hallowed Be Thy Name" dalle loro setlist finché le acque non si saranno calmate e hanno condiviso un comunicato ufficiale del proprio management che recita, fra le altre cose:

Phantom Management è a conoscenza dell'azione legale intrapresa da Barry McKay (inizialmente da Barry McKay e Brian Quinn) contro Steve Harris e Dave Murray. Il contendere riguarda la canzone “Life’s Shadow”, originariamente scritta nei primi anni Settanta, attribuita a Robert Barton e Brian Ingham, incisa dai Beckett. Steve Harris era un fan dei Beckett e una mezza dozzina di frasi di “Life’s Shadow” sono citate nel pezzo di Steve “Hallowed Be Thy Name”, registrato dagli Iron Maiden e incluso nel disco "The Number Of The Beast", uscito nel 1982.

Per qwuanto concerne Steve, la faccenda è stata sistemata anni fa con un accordo privato con Robert Barton, ma ora sembra essere i ncorso una disputa fra i due autori originali riguardo le rispettive quote di royalty per “Life’s Shadow”.

vv

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
24 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.