Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Italia / 24/03/2017

Laioung, il rapper che 'viene dal basso' e che duetta con Fabri Fibra e Gué Pequeno - VIDEO

Laioung, il rapper che 'viene dal basso' e che duetta con Fabri Fibra e Gué Pequeno - VIDEO

"Vengo dal basso": il titolo del nuovo singolo di Laioung, il primo ad uscire per Sony, suona come una sorta di biglietto da visita per chi ancora non conosce il rapper. La canzone, realizzata insieme a Gué Pequeno (i due si sono conosciuti in studio di registrazione, mentre Laioung stava lavorando al pezzo), anticipa l'uscita del nuovo album di Laioung, "Ave Cesare - veni, vidi, vici", che arriverà nei negozi il prossimo 21 aprile: si tratta di un doppio cd che include sia nuovi brani che brani precedentemente pubblicati dal rapper, come "Giovane giovane" (con Izi e Tedua) e "Quello che voglio". Non si tratta, però, del disco d'esordio di Laioung...





Anche se il nome di Laioung non è così noto per chi non segue la scena rap italiana, il rapper ha alle spalle già diversi anni di carriera e alcune pubblicazioni discografiche.

Nato a Bruxelles da madre sierraleonese e da padre pugliese, Giuseppe Bockarie Consoli - questo il vero nome di Laioung, che si definisce "Principe della trap" (così, almeno, si legge sul suo sito ufficiale - ha debuttato scrivendo canzoni in lingua inglese e francese: "Laioung in yo eardrum", l'album pubblicato dal rapper nel 2011, è inciso interamente in inglese. Dal 2014, poi, Laioung ha cominciato a scrivere e a cantare in italiano, lingua in cui è scritto e cantato l'album uscito lo scorso anno, "Ave Cesare".

All'interno di "Ave Cesare" era contenuto - tra gli altri - un brano intitolato "Petrolio", una canzone dalle sonorità tipicamente trap ma il cui testo non proponeva i luoghi comuni del genere (strada, droghe, pasticche ecc.): piuttosto, parlava dei danni che il petrolio può causare all'ambiente.

Laioung è cresciuto in una famiglia di musicisti: suo padre è un polistrumentista, suo zio suona la chitarra, sua madre è una vocalist (insieme a lei, il rapper ha inciso pure una canzone, "Number one allday", uscita nel 2011). Lui suona il pianoforte e arrangia da solo i suoi pezzi. Le sue influenze musicali sono tra loro diversissime: da Michael Jackson a Lil Wayne, passando per Jimi Hendrix, Earth, Wind & Fire, Led Zeppelin e, in Italia, Pino Daniele e Lucio Battisti.

Nel corso della sua vita fino ad oggi, Laioung ha vissuto tra Belgio, Francia, Inghilterra e Stati Uniti. Il rapper è membro fondatore di RRR Mob, un collettivo musicale nato in Italia e interamente composto da ragazzi di seconda generazione, meticci o figli di immigrati: accanto a Laioung ci sono Isi Noice, Momoney e Hicky Bangz. Il collettivo fa per lo più musica trap e urban: lo scorso febbraio gli RRR Mob hanno pubblicato il singolo "Wooh".

Oltre ad aver condiviso lo studio di registrazione con Gué Pequeno, negli ultimi mesi Laioung ha collaborato anche con un altro peso massimo del rap italiano: si tratta di Fabri Fibra, che lo ha voluto al suo fianco per "Dipinto di blu", uno dei pezzi contenuti all'interno del suo nuovo album "Fenomeno", in uscita il 7 aprile.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi