Giuda: due chiacchiere in vista del nuovo singolo - INTERVISTA

Giuda: due chiacchiere in vista del nuovo singolo - INTERVISTA

I romani Giuda, attivi dal 2007 (nati dalle ceneri dei blasonati punk rocker Taxi), hanno nel proprio medagliere tre album incendiari di glam rock’n’roll ad alta energia (junk shop glam, sarebbe la definizione calzante – ma esoterica – per la loro musica). Riff minimali, ritmiche quadrate, cori da urlare come inni da stadio, attitudine hooliganesca.

Giunti al traguardo del loro terzo album nel 2015 (per la Burning Heart), pubblicano il 10 marzo un nuovo singolo che contiene “Bad days are back”, tratta dall’album, e la b-side inedita “Firefly”.

Se amate o avete amato il sound di formazioni come Slade, Sweet, Mud, T Rex, Status Quo, ma anche Cock Sparrer, Eddie And The Hot Rods e Slaughter And The Dogs, sicuramente conoscerete già i Giuda. In caso vi fossero sfuggiti, fareste meglio a documentarvi al più presto, perché sono davvero una band validissima – e lo testimonia l’apprezzamento a livello internazionale, giunto anche da nomi altisonanti della scena mondiale.
Abbiamo avuto modo di fare una chiacchierata con Lorenzo, chitarra e voce della band, che ha risposto ad alcune domande sul gruppo, i piani futuri e il singolo in uscita.

Il 2017 segna i 10 anni dei Giuda: un traguardo importante. Come vivete questo “anniversario”? Cosa è cambiato, se è cambiato qualcosa (a parte la formazione), nella band dai tempi di “Racey Roller”?
È cambiato molto da “Racey Roller” a oggi e questo mi rende molto soddisfatto. Credo che la band abbia vissuto una naturale evoluzione in questi anni, non abbiamo mai fatto un solo pezzo pensando di accontentare qualcuno, ma abbiamo realizzato solo ed esclusivamente quello che ci piace e quello che sentiamo. Abbiamo alle spalle circa 350 date, diversi tour Europei e Americani e ovviamente questo ha contribuito a rendere il nostro sound ancora più granitico. Quello che non è cambiato è la nostra passione per quello che facciamo, la stessa da quando da ragazzini abbiamo cominciato a suonare.

Avete un nuovo singolo fuori, tratto dal disco uscito nel 2015… domanda trucida: perché un singolo a due anni dall’album e non un nuovo disco?
Abbiamo avuto tantissimi problemi legati alla produzione dell’album. Purtroppo un errore di stampa ha fatto slittare l’uscita del vinile di diversi mesi. Siamo stati un po’ sfortunati e i ritardi sono dovuti soprattutto a questo.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/6HuLcR-M6_cYd4Oj3SFAKmgFSiQ=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fgiuda-singolo.jpg

Due parole sui brani del nuovo singolo: la B-side “Firefly” di cosa parla? Èstata registrata appositamente o risale alle session dell’album?
È un pezzo che è stato inciso durante le sessioni di “Speaks Evil”. Di solito quando registriamo i pezzi per un album ne realizziamo sempre qualcuno in più, da usare come B side dei singoli. Come sai i nostri dischi (album e singoli) vengono tutti realizzati in vinile. Ricordo di aver scritto “Firefly” durante i giorni più caldi della crisi economica greca, la BCE smise di erogare denaro alla banca centrale e fu indetto un referendum in cui la popolazione votò contro le misure imposte dall’Europa. Il testo è composto da poche parole, poche ma chiare.

Avete un nuovo batterista: raccontatemi di questo avvicendamento… è stato semplice? Dobbiamo attenderci qualche cambiamento nel sound?
Nessun cambio di sound, ci mancherebbe. Daniele purtroppo ha deciso di lasciare la band per motivi personali. Nel 2016 siamo stati costantemente in tour, lontano da casa, credo che non se la sentisse più di fare questa vita. Abbiamo provato diversi batteristi, la scelta non è stata per nulla facile perché con Daniele, negli anni, eravamo diventati veramente quadrati. Questo era il nostro punto di forza. Alex è stata la nostra scelta, un ottimo batterista e soprattutto uno di noi, cosa fondamentale quando si convive per buona parte dell’anno in un furgone.

Come è andata la gag di Sanremo con il vostro brano abbinato al video dei goal di Totti? Eravate al corrente della cosa o è stata una sorpresa?
Non ne sapevamo nulla. Eravamo in sala prove, stavamo suonando e a un certo punto i nostri telefoni hanno cominciato a squillare così abbiamo capito che praticamente tutti, anche i più insospettabili, guardano Sanremo.

E il vostro brano nella colonna sonora di “Smetto quando voglio masterclass” come ci è finito?
Non ne ho la più pallida idea ma non è la prima volta che succede. In un film di Fausto Brizzi ci sono tre nostri pezzi, un brano è stato usato per accompagnare i goal della Serie B, mentre altri sono stati usati per alcune pubblicità. Non siamo raccomandati, siamo semplicemente forti.

A quando il nuovo album?
Ci stiamo lavorando, ma credo ci vorrà ancora del tempo. Quest’anno oltre a diverse date europee abbiamo in programma due lunghi tour negli Stati Uniti quindi non sarà facile trovare il tempo di cui abbiamo bisogno per provare i nuovi pezzi.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.