Da riscoprire: la storia di "I lupi" di Ivan Graziani

Da riscoprire: la storia di "I lupi" di Ivan Graziani

Amore, frontiere, finanzieri e contrabbando. Labbra rosse, seni pesanti, sorriso e capelli “fermi come il lago”. E una melodia intensa e classicissima, entrata nella storia della canzone italiana. “Lugano addio” è il primo capolavoro di Ivan Graziani, il pezzo sulla nostalgia e sul ricordo che ne rivela il talento di autore e non solo di musicista, nonché il primo di una serie di struggenti ritratti femminili. È contenuto nell’album “I lupi”, l’album dove finalmente il suo stile chitarristico e canoro trovano un perfetto equilibrio. “Se con questo album riuscissi a far capire il rapporto diretto cantautore-musicista, la necessità di non separare queste due situazioni musicali, avrei ottenuto abbastanza”, aveva detto dell’opera precedente. Vale anche per “I lupi”. Grazie a questo album e al lavoro di altri musicisti contemporanei a Graziani come Eugenio Finardi o Edoardo Bennato, nasce in Italia la figura del cantautore rock.

GUARDA LA PAGINA DEDICATA A IVAN GRAZIANI E PRE-ASCOLTA GLI ALBUM CHE PREFERISCI

“I lupi” è il punto d’approdo dopo una lunga gavetta. Esce nel 1977, quando Ivan ha 32 anni. Abruzzese, folgorato dal rock’n’roll e dal beat, suona in vari complessi, come venivano chiamati all’epoca, da Nino Dale and His Modernists agli Anonima Sound con i quali pubblica 45 giri e partecipa al Cantagiro. I suoi coetanei di successo sono cantautori, lui è prima di tutto musicista. Per avere una chance si trasferisce a Milano

CONTINUA A LEGGERE LA RECENSIONE DI "I LUPI" SUL SITO DI LEGACY

Dall'archivio di Rockol - Le pillole di saggezza di Ivan Graziani
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.