La nostra canzone preferita agisce nel cervello come l'LSD

La nostra canzone preferita agisce nel cervello come l'LSD

L’ANSA riporta notizia che se attribuiamo un significato particolare a una canzone o a un odore, questo accade perché entrano in azione nel cervello gli stessi recettori cui si legano le sostanze allucinogene, come l'Lsd. Lo hanno scoperto i ricercatori coordinati da Katrin Preller, dell'università di Zurigo, che hanno pubblicato il risultato sulla rivista Current Biology. La scoperta potrebbe aiutare a mettere a punto nuove cure per il trattamento di malattie psichiatriche o fobie, che causano anomalie nel significato che si dà alle cose.

''Ora – dice la Preller - sappiamo quali regioni del cervello e quali recettori sono coinvolti quando percepiamo il nostro ambiente come significativo''. La scoperta è stata possibile grazie a un esperimento, condotto su un gruppo di volontari, che ha indagato come l'Lsd influenza il modo in cui si percepisce l'ambiente e si attribuisce un significato alle cose.

Nell'esperimento, ad alcuni volontari è stata data l'Lsd, seguita da un farmaco chiamato ketanserina che ha bloccato la capacità dell'Lsd di agire sui recettori dell'ormone del buon umore, cioè la serotonina; ad altri è stato dato invece un placebo. Dopo l'assunzione di queste sostanze è stato chiesto ai partecipanti di ascoltare alcune canzoni ed è stato scoperto che i brani musicali che in precedenza, per i partecipanti, erano privi di significato, ne hanno assunto uno particolare sotto l'effetto dell'Lsd. Tale effetto però è diminuito quando i partecipanti hanno assunto il secondo farmaco.

Questo, inoltre, ha anche cancellato gli effetti psichedelici noti dell'Lsd su stato di coscienza, umore, e ansia. I ricercatori hanno così scoperto che il significato speciale che si attribuisce alle cose è legato agli stessi recettori che si legano all'Lsd e, grazie alle immagini ottenute con la risonanza magnetica, è stato visto che il meccanismo coinvolge le strutture della linea mediana del cervello, che sono le stesse coinvolte nell'esperienza legata al significato che si dà a se stessi.

Dall'archivio di Rockol - I migliori album tributo del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.